La Zambelli Orvieto affila le armi per lo scontro finale a Caserta

Questo articolo è stato letto 97 volte

ORVIETO (TR) – Poche ore al grande avvenimento, domenica 19 giugno sarà una sorta di notte degli oscar nella finale dei play-off di serie A2 femminile di pallavolo, è questa la data in cui sarà assegnata ufficialmente la prestigiosa statuetta che equivale alla promozione.
A sfilare sul tappeto rosso del campionato ci sono le interpreti che concorrono per il titolo di miglior protagonista, una di queste è la Zambelli Orvieto che ha ottenuto la sua nomination a dispetto di quelli che erano i pronostici degli addetti del settore.
Il verdetto verrà dato nell’appuntamento che prenderà il via alle ore 17, le tigri gialloverdi sono fiduciose e si giocheranno tutte le loro carte per puntare a conquistare il premio per il film più bello della stagione.
Gioca in casa la Golden Tulip Volalto Caserta che si è confermata formazione favorita dalla critica specializzata avendo allestito un organico di grandi nomi ed avendo disputato un torneo in continuo crescendo con performance di assoluto valore.
Della sfida tra le due antagoniste è stato sviscerato ogni aspetto ed è dunque superfluo dilungarsi, ma una cosa è certa, meriterebbero entrambe di conseguire il riconoscimento per i risultati prodotti e per i sacrifici fatti sino ad ora.
Al quinto confronto stagionale le due compagini si conoscono in maniera approfondita, i pregi possono essere sbandierati ed i difetti nascosti, ma ormai la tattica dei due schieramenti è chiara ai tecnici in panchina ed alle atlete in campo.
Due volte hanno vinto le campane e due volte hanno vinto le umbre, il fattore campo è stato sovvertito durante la stagione regolare e rispettato durante questa serie dei play-off, l’incertezza regna dunque sovrana.
A fare la differenza in questo confronto dall’incredibile valore tecnico sarà con tutta probabilità la tenuta mentale e la resistenza fisica, due aspetti che vedono partire sullo stesso piano le nemiche.
Le padrone di casa allenate da Dragan Nesic sono giunte agli spareggi per il salto di categoria in ottima condizione e viaggiano sull’onda dell’entusiasmo per aver dato prova del loro valore e potendo contare su una tifoseria rumorosa e colorata.
Pronte a dare il proprio contributo fattivo le atlete più navigate come ad esempio la palleggiatrice Ludovica Dalia che è il faro illuminante del gioco e la centrale Vittoria Repice che è specialista della fast.
Le rupestri guidate dal tecnico Matteo Solforati sanno di aver superato ogni più rosea aspettativa della vigilia e godono di una aumentata autostima che potrebbe essere di stimolo e di aiuto nel momento più delicato e rilevante.
Tra le ospiti una parte rilevante la dovrebbero avere la libero Giada Cecchetto chiamata a neutralizzare le iniziative d’offensiva altrui, e la schiacciatrice Sofia D’Odorico deputata a finalizzare i palloni roventi.
Pochi gli interrogativi da risolvere per gli avversi schieramenti che dovrebbero confermare i soliti titolari, ci sarà semmai da verificare chi dalla panchina potrà dare il suo contributo per far pendere l’ago dalla propria parte quando sarà necessario.
Tutto è pronto dunque per questa notte delle stelle, una gara senza appello che sembra una pellicola degna della miglior sceneggiatura, quello che è certo è che la Zambelli ci proverà ad iscrivere il suo nome nella storia.
Il confronto si è contraddistinto sino ad oggi per l’estrema correttezza sia in campo che sugli spalti e sarà seguito da tanti amanti delle schiacciate grazie alla web-tv (www.lvftv.com/it-int/page/homelvf) che lo trasmetterà in diretta.
La Lega Pallavolo Serie A Femminile ha inoltre voluto omaggiare i tanti suoi ammiratori rendendo godibile gratuitamente il match sul canale YouTube (www.youtube.com/user/LegaVolleyAF) che permetterà a tutti di non perderlo.
In parità i precedenti d’archivio che si disputano dalla passata stagione, gli scontri diretti sono stati vinti tre volte a testa, per questa settima sfida sono stati designati gli arbitri Matteo Lorenzi (MC) e Roberto Guarnieri (CT).
Possibili titolari Caserta: Dalia ad alzare in diagonale con Matuszkova, Repice e Frigo centrali, Cella e Melli attaccanti di banda, libero Maggipinto.
Probabile sestetto Orvieto: Prandi in regia, Decortes opposta, Montani e Ciarrocchi al centro, D’Odorico e Bussoli schiacciatrici, Cecchetto libero.
 
ORVIETO (TR) – Poche ore al grande avvenimento, domenica 19 giugno sarà una sorta di notte degli oscar nella finale dei play-off di serie A2 femminile di pallavolo, è questa la data in cui sarà assegnata ufficialmente la prestigiosa statuetta che equivale alla promozione. A sfilare sul tappeto rosso del campionato ci sono le interpreti che concorrono per il titolo di miglior protagonista, una di queste è la Zambelli Orvieto che ha ottenuto la sua nomination a dispetto di quelli che erano i pronostici degli addetti del settore. Il verdetto verrà dato nell’appuntamento che prenderà il via alle ore 17, le tigri gialloverdi sono fiduciose e si giocheranno tutte le loro carte per puntare a conquistare il premio per il film più bello della stagione. Gioca in casa la Golden Tulip Volalto Caserta che si è confermata formazione favorita dalla critica specializzata avendo allestito un organico di grandi nomi ed avendo disputato un torneo in continuo crescendo con performance di assoluto valore. Della sfida tra le due antagoniste è stato sviscerato ogni aspetto ed è dunque superfluo dilungarsi, ma una cosa è certa, meriterebbero entrambe di conseguire il riconoscimento per i risultati prodotti e per i sacrifici fatti sino ad ora. Al quinto confronto stagionale le due compagini si conoscono in maniera approfondita, i pregi possono essere sbandierati ed i difetti nascosti, ma ormai la tattica dei due schieramenti è chiara ai tecnici in panchina ed alle atlete in campo. Due volte hanno vinto le campane e due volte hanno vinto le umbre, il fattore campo è stato sovvertito durante la stagione regolare e rispettato durante questa serie dei play-off, l’incertezza regna dunque sovrana. A fare la differenza in questo confronto dall’incredibile valore tecnico sarà con tutta probabilità la tenuta mentale e la resistenza fisica, due aspetti che vedono partire sullo stesso piano le nemiche. Le padrone di casa allenate da Dragan Nesic sono giunte agli spareggi per il salto di categoria in ottima condizione e viaggiano sull’onda dell’entusiasmo per aver dato prova del loro valore e potendo contare su una tifoseria rumorosa e colorata. Pronte a dare il proprio contributo fattivo le atlete più navigate come ad esempio la palleggiatrice Ludovica Dalia che è il faro illuminante del gioco e la centrale Vittoria Repice che è specialista della fast. Le rupestri guidate dal tecnico Matteo Solforati sanno di aver superato ogni più rosea aspettativa della vigilia e godono di una aumentata autostima che potrebbe essere di stimolo e di aiuto nel momento più delicato e rilevante. Tra le ospiti una parte rilevante la dovrebbero avere la libero Giada Cecchetto chiamata a neutralizzare le iniziative d’offensiva altrui, e la schiacciatrice Sofia D’Odorico deputata a finalizzare i palloni roventi. Pochi gli interrogativi da risolvere per gli avversi schieramenti che dovrebbero confermare i soliti titolari, ci sarà semmai da verificare chi dalla panchina potrà dare il suo contributo per far pendere l’ago dalla propria parte quando sarà necessario. Tutto è pronto dunque per questa notte delle stelle, una gara senza appello che sembra una pellicola degna della miglior sceneggiatura, quello che è certo è che la Zambelli ci proverà ad iscrivere il suo nome nella storia. Il confronto si è contraddistinto sino ad oggi per l’estrema correttezza sia in campo che sugli spalti e sarà seguito da tanti amanti delle schiacciate grazie alla web-tv (www.lvftv.com/it-int/page/homelvf) che lo trasmetterà in diretta. La Lega Pallavolo Serie A Femminile ha inoltre voluto omaggiare i tanti suoi ammiratori rendendo godibile gratuitamente il match sul canale YouTube (www.youtube.com/user/LegaVolleyAF) che permetterà a tutti di non perderlo. In parità i precedenti d’archivio che si disputano dalla passata stagione, gli scontri diretti sono stati vinti tre volte a testa, per questa settima sfida sono stati designati gli arbitri Matteo Lorenzi (MC) e Roberto Guarnieri (CT). Possibili titolari Caserta: Dalia ad alzare in diagonale con Matuszkova, Repice e Frigo centrali, Cella e Melli attaccanti di banda, libero Maggipinto. Probabile sestetto Orvieto: Prandi in regia, Decortes opposta, Montani e Ciarrocchi al centro, D’Odorico e Bussoli schiacciatrici, Cecchetto libero.  
Leggi tutto su: OrvietoSport
La Zambelli Orvieto affila le armi per lo scontro finale a Caserta


Comments

comments


Popups Powered By : XYZScripts.com