Un arresto per detenzione ai fini di spaccio durante i controlli della Polizia

Questo articolo è stato letto 457 volte

Si chiama Jamil il cane antidroga della polizia che giovedì scorso ha permesso l’arresto di un quarantenne romano residente a Bolsena durante le operazioni straordinarie di controllo del territorio che si sono svolte insieme a tutte le forze dell’ordine giovedì 28 marzo.  Jamil già altre volte aveva dato prova di possedere fiuto eccezionale e durante un controllo ha scovato un piccolo quantitativo di marijuana nascosto in un involucro di cellophane in un’auto fermata.  Il personale della squadra anticrimine del commissariato ha proseguito nei controlli recandosi nell’abitazione dell’uomo fermato e lì, in un casolare tra Bolsena e Orvieto, dopo una perquisizione sono stati rivenuti oltre 300 grammi sempre di marijuana e due bilancini di precisione. Il quarantenne è stato tratto in arresto ed è stato informato il sostituto procuratore della Repubblica di Viterbo Franco Pacifici.  Nella giornata del 29 l’uomo è stato processato per direttissima e condannato a 11 mesi di reclusione e 2.700 euro di ammenda.

Sempre durante i controlli un orvietano trentenne è stato trovato in possesso di una modica quantità di marijuana e segnalato alla prefettura di Terni come assuntore di sostanze stupefacenti.

 

Comments

comments


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com