Stefano Olimpieri, “ecco un’altra figuraccia di Germani con la TOSAP a carico degli ambulanti”

Questo articolo è stato letto 266 volte

Riceviamo e pubblichiamo una nota del consigliere comunale Stefano Olimpieri relativo alle cartelle TOSAP consegnate agli ambulanti in questi giorni.  Da accordi con l’amministrazione risulta che sarebbero dovute essere 4 le rate per il pagamento, invece sono rimaste due con lo sconto del 50% per chi paga subito.

 

Un’altra figuraccia del sindaco Germani: questa volta a subire le conseguenze di questo increscioso modello comportamentale sono stati gli ambulanti. Una categoria, tra l’altro, che in questi anni ha dovuto subire numerose penalizzazioni in conseguenza delle scelte poste in essere dallo stesso Germani. In buona sostanza l’Amministrazione aveva assicurato che la Tosap a carico degli ambulanti sarebbe stata rateizzata in quattro tranche, al fine di andare incontro alle gravi difficoltà economiche che sta vivendo l’intero settore (anche in conseguenza di alcune scelte scellerate messe in atto dalla Giunta Germani). Ed invece le cartelle notificate prevedono che il pagamento dovrà avvenire in sole due  rate e con la scadenza della prima rata alla data del 31 marzo, cioè tra pochissimi giorni. Un fatto grave che denota il pressappochismo dell’assessore competente, oltre ad evidenziare come il sindaco ed i suoi assessori continuino a prendere in giro chi fa attività economica in questa città.

In più: dalle parole dell’assessore Cotigni emerge un comportamento “pilatesco” teso ad addossare tutte le responsabilità verso gli uffici: fare lo scaricabarile con i tecnici del comune è scorretto, non solo perché fa emergere la inadeguatezza di chi ci amministra, ma soprattutto perché non è accettabile che la politica cerchi di autoassolversi riversando tutte le responsabilità su chi dalla politica prende ordini. Siamo agli sgoccioli di questo mandato, tra pochissime settimane si va la voto, ma l’amministrazione Germani continua a gabbare gli operatori economici di questa città e continua disattendere le promesse fatte.

Comments

comments


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com