Foligno-Orvietana, Fiorucci non ci sarà ma è ottimista “andiamo a giocarcela”

Questo articolo è stato letto 89 volte

Appuntamento di lusso per l’Orvietana Calcio nella giornata numero ventisei del campionato di Eccellenza umbra. Quando mancano infatti cinque giornate al termine della stagione i biancorossi della rupe sono attesi domani al “Blasone” di Foligno e ad attenderli c’è nientemeno che la capolista.
Gara difficilissima per entrambe le formazioni: i falchetti svettano in testa con 57 punti, tallonati dal Lama a 49, l’Orvietana è seduta sul sesto posto a 34 punti e ha ancora bisogno di qualche punto per festeggiare la salvezza. All’andata il confronto aveva registrato il primo scivolone del Foligno che da Orvieto tornò a casa con un 2-1 (Dida, Liurni e Peluso per gli ospiti) che scosse, e non poco, la poltrona più in alto di tutte. Al ritorno entrambe le squadre hanno detto già molto al campionato.
Sfida dunque di sicuro interesse Foligno-Orvietana si propone come il match clou della giornata. Non sarà in panchina e non sarà nemmeno in tribuna Silvano Fiorucci. Il tecnico dell’Orvietana, ex di lusso per aver guidato i falchetti in Eccellenza nel 1994 e in serie D nel 1996, non sarà a Foligno domani. Nonostante già da qualche giorno sia tornato a dirigere gli allenamenti, Fiorucci è ancora convalescente a causa di un problema di salute che per fortuna si sta pian piano risolvendo e seguirà la gara da casa. In panchina ci sarà, come nelle ultime due gare, il suo secondo, Gianfranco Ciccone. In settimana qualche piccolo acciacco ha rallentato i ritmi per Colace e Bernardini ma i tecnici sono certi del loro recupero. A rosa completa Fiorucci da casa e Ciccone dalla panchina guideranno i biancorossi nella difficilissima sfida di Foligno.
“E’ una partita difficile per tutti – spiega Fiorucci – noi abbiamo dimostrato di essere stati sempre in partita contro tutti, per cui andiamo a Foligno a giocarcela.” L’ottimismo di Fiorucci è concreto: “tutti fin qui hanno dato il meglio, anche i giovani. Sono contento di quanto abbiamo fatto – dice – anche se qualche punto in più non sarebbe stato male, nel complesso la classifica per me è più che soddisfacente.” A dirigere Foligno-Orvietana sarà la terna che fa capo all’arbitro Mattia Checcaglini della sezione di Perugia, con lui gli assistenti Federico Giovanardi e Lorenzo Capicci entrambi di Terni.
Appuntamento di lusso per l’Orvietana Calcio nella giornata numero ventisei del campionato di Eccellenza umbra. Quando mancano infatti cinque giornate al termine della stagione i biancorossi della rupe sono attesi domani al “Blasone” di Foligno e ad attenderli c’è nientemeno che la capolista. Gara difficilissima per entrambe le formazioni: i falchetti svettano in testa con 57 punti, tallonati dal Lama a 49, l’Orvietana è seduta sul sesto posto a 34 punti e ha ancora bisogno di qualche punto per festeggiare la salvezza. All’andata il confronto aveva registrato il primo scivolone del Foligno che da Orvieto tornò a casa con un 2-1 (Dida, Liurni e Peluso per gli ospiti) che scosse, e non poco, la poltrona più in alto di tutte. Al ritorno entrambe le squadre hanno detto già molto al campionato. Sfida dunque di sicuro interesse Foligno-Orvietana si propone come il match clou della giornata. Non sarà in panchina e non sarà nemmeno in tribuna Silvano Fiorucci. Il tecnico dell’Orvietana, ex di lusso per aver guidato i falchetti in Eccellenza nel 1994 e in serie D nel 1996, non sarà a Foligno domani. Nonostante già da qualche giorno sia tornato a dirigere gli allenamenti, Fiorucci è ancora convalescente a causa di un problema di salute che per fortuna si sta pian piano risolvendo e seguirà la gara da casa. In panchina ci sarà, come nelle ultime due gare, il suo secondo, Gianfranco Ciccone. In settimana qualche piccolo acciacco ha rallentato i ritmi per Colace e Bernardini ma i tecnici sono certi del loro recupero. A rosa completa Fiorucci da casa e Ciccone dalla panchina guideranno i biancorossi nella difficilissima sfida di Foligno. “E’ una partita difficile per tutti – spiega Fiorucci – noi abbiamo dimostrato di essere stati sempre in partita contro tutti, per cui andiamo a Foligno a giocarcela.” L’ottimismo di Fiorucci è concreto: “tutti fin qui hanno dato il meglio, anche i giovani. Sono contento di quanto abbiamo fatto – dice – anche se qualche punto in più non sarebbe stato male, nel complesso la classifica per me è più che soddisfacente.” A dirigere Foligno-Orvietana sarà la terna che fa capo all’arbitro Mattia Checcaglini della sezione di Perugia, con lui gli assistenti Federico Giovanardi e Lorenzo Capicci entrambi di Terni.
Leggi tutto su: OrvietoSport
Foligno-Orvietana, Fiorucci non ci sarà ma è ottimista “andiamo a giocarcela”


Comments

comments


Popups Powered By : XYZScripts.com