Torino fa uno scherzetto alla Zambelli Orvieto

Questo articolo è stato letto 92 volte

Non riprende la marcia della Zambelli Orvieto che prova a scalare i rilievi della pool promozione nella serie A2 femminile ma nella ventiduesima tappa compie un passo indietro.
È certamente un periodo difficile per le tigri gialloverdi che inseguono un obiettivo importante come quello dei play-off e si trovano ogni settimana a dover fare i conti con un’avversaria che nutre le stesse ambizioni.
La Barricalla Cus Torino è apparsa spavalda ed ha sfruttato il mix di grinta e consapevolezza nei propri mezzi che sono serviti a mettere i bastoni fra le ruote alle rivali, alla terza sconfitta nella stagione.
In avvio le padrone di casa scappano con D’Odorico in evidenza (5-1). La fuga però è interrotta da Vokshi che sale in cattedra e ribalta (11-14). Manca incisività all’attacco (un modesto 19%) e con la sola difesa le piemontesi riescono a prendere il largo (16-22). È un ace di Fiorio a sancire l’uno a zero.
Si riprende a giocare con le padrone di casa che sfruttano il turno in battuta di Ciarrocchi per portarsi sul 8-1. Anche stavolta però mollano la presa e permettono alle ospiti di rimontare e sorpassare (11-12). Cecchetto si esalta in seconda linea e permette di acquisire un piccolo break che viene però sperperato con errori (18-18). Venturini rileva Decortes ed il finale incandescente termina con un ace di Montani.
Nel terzo frangente si avanza gomito a gomito per un po’ (8-8). A sbloccare è la battuta orvietana che scopre il fianco alle rivali e permette di allungare (16-10). Cambiano la diagonale di posto-due le torinesi inserendo Garrafa Botta ed Agostinetto ma il gap non accenna a diminuire con Stavnetchei imprendibile (20-14). Il due a uno non sfugge alle umbre.
Il quarto periodo inizia in salita (3-9). Malgrado Prandi cerchi di trovare soluzioni varie il divario resta cospicuo (8-15). Il muro di Mabilo fa buona guardia e Coneo torna a chiudere a rete rimandando il verdetto.
Al tie-break la Zambelli parte meglio (4-1). Torino non si demoralizza e recupera compiendo un allungo dopo il cambio di campo (8-11). Il turno di battuta di Ciarrocchi riapre i giochi (11-11). Allo sprint è Agostinetto a trovare il punto che regala alle piemontesi la vittoria.

ZAMBELLI ORVIETO – BARRICALLA CUS TORINO = 2-3
(17-25, 25-21, 25-18, 19-25, 13-15)
ORVIETO: Decortes 15, Montani 17, D’Odorico 15, Stavnetchei 14, Ciarrocchi 13, Prandi 4, Cecchetto (L1), Venturini. N.E. – Bussoli, Angelini, Mucciola, Kantor, Quiligotti (L2). All. Matteo Solforati e Luca Martinelli.
TORINO: Coneo 18, Mabilo 11, Gobbo 10, Vokshi 10, Fiorio 7, Morolli 1, Lanzini (L), Agostinetto 6, Camperi 2, Garrafa Botta, Poser, Gamba, Martinelli,. All. Michele Marchiaro e Fulvio Bonessa.
Arbitri: Giuseppe Maria Di Blasi (RM) e Stefano Caretti (RM).
ZAMBELLI (b.s. 11, v. 7, muri 10, errori 28).
BARRICALLA (b.s. 1, v. 2, muri 9, errori 21).
 
Non riprende la marcia della Zambelli Orvieto che prova a scalare i rilievi della pool promozione nella serie A2 femminile ma nella ventiduesima tappa compie un passo indietro. È certamente un periodo difficile per le tigri gialloverdi che inseguono un obiettivo importante come quello dei play-off e si trovano ogni settimana a dover fare i conti con un’avversaria che nutre le stesse ambizioni. La Barricalla Cus Torino è apparsa spavalda ed ha sfruttato il mix di grinta e consapevolezza nei propri mezzi che sono serviti a mettere i bastoni fra le ruote alle rivali, alla terza sconfitta nella stagione. In avvio le padrone di casa scappano con D’Odorico in evidenza (5-1). La fuga però è interrotta da Vokshi che sale in cattedra e ribalta (11-14). Manca incisività all’attacco (un modesto 19%) e con la sola difesa le piemontesi riescono a prendere il largo (16-22). È un ace di Fiorio a sancire l’uno a zero. Si riprende a giocare con le padrone di casa che sfruttano il turno in battuta di Ciarrocchi per portarsi sul 8-1. Anche stavolta però mollano la presa e permettono alle ospiti di rimontare e sorpassare (11-12). Cecchetto si esalta in seconda linea e permette di acquisire un piccolo break che viene però sperperato con errori (18-18). Venturini rileva Decortes ed il finale incandescente termina con un ace di Montani. Nel terzo frangente si avanza gomito a gomito per un po’ (8-8). A sbloccare è la battuta orvietana che scopre il fianco alle rivali e permette di allungare (16-10). Cambiano la diagonale di posto-due le torinesi inserendo Garrafa Botta ed Agostinetto ma il gap non accenna a diminuire con Stavnetchei imprendibile (20-14). Il due a uno non sfugge alle umbre. Il quarto periodo inizia in salita (3-9). Malgrado Prandi cerchi di trovare soluzioni varie il divario resta cospicuo (8-15). Il muro di Mabilo fa buona guardia e Coneo torna a chiudere a rete rimandando il verdetto. Al tie-break la Zambelli parte meglio (4-1). Torino non si demoralizza e recupera compiendo un allungo dopo il cambio di campo (8-11). Il turno di battuta di Ciarrocchi riapre i giochi (11-11). Allo sprint è Agostinetto a trovare il punto che regala alle piemontesi la vittoria. ZAMBELLI ORVIETO – BARRICALLA CUS TORINO = 2-3 (17-25, 25-21, 25-18, 19-25, 13-15) ORVIETO: Decortes 15, Montani 17, D’Odorico 15, Stavnetchei 14, Ciarrocchi 13, Prandi 4, Cecchetto (L1), Venturini. N.E. – Bussoli, Angelini, Mucciola, Kantor, Quiligotti (L2). All. Matteo Solforati e Luca Martinelli. TORINO: Coneo 18, Mabilo 11, Gobbo 10, Vokshi 10, Fiorio 7, Morolli 1, Lanzini (L), Agostinetto 6, Camperi 2, Garrafa Botta, Poser, Gamba, Martinelli,. All. Michele Marchiaro e Fulvio Bonessa. Arbitri: Giuseppe Maria Di Blasi (RM) e Stefano Caretti (RM). ZAMBELLI (b.s. 11, v. 7, muri 10, errori 28). BARRICALLA (b.s. 1, v. 2, muri 9, errori 21).  
Leggi tutto su: OrvietoSport
Torino fa uno scherzetto alla Zambelli Orvieto


Comments

comments


Popups Powered By : XYZScripts.com