Il Lama non taglia. L’Orvietana porta via un punto

Questo articolo è stato letto 96 volte

Orvietana – Lama 1-1
E’ un buon punto quello portato a casa oggi dall’Orvietana, che, tra le mura amiche, ferma il temibile Lama sul risultato di 1-1. Pareggio tutto sommato giusto: meglio gli ospiti nel primo tempo; più propositivi i biancorossi durante la ripresa.
Decidono tutto due calci piazzati. Il primo, deliziosamente tirato da Missaglia, dopo che Polidori, al primo affondo e con molto mestiere, aveva guadagnato un fallo all’altezza del vertice sinistro dell’area presidiata da Vadi; il secondo, realizzato da Veneroso, da posizione centrale piuttosto favorevole, con Massetti che si allunga ma non arriva ad intercettare il pallone, che si insacca alle sue spalle. Da segnalare anche diverse incursioni dello scatenatissimo Sylla, che oggi ha dato del filo da torcere alla difesa di casa, culminate con una pericolosa percussione dalla sinistra, ma il suo rasoterra esce di poco a lato. Infine, proprio allo scadere, Colace apre per Polidori, che si invola in mezzo ai due difensori centrali, serve sulla destra l’accorrente Cotigni,ma la palla è troppo decentrata e quella che poteva essere una chiara occasione da goal sfuma.
La ripresa si apre con un miracoloso Vadi che si oppone in tuffo a una gran bordata di Polidori; sulla ribattuta si avventa Perquoti, ma la difesa ospite è lesta a sventare tutto in angolo. Il Lama, da preferire sul piano del gioco, vuole i tre punti ad ogni costo, tanto che finirà la partita con quattro attaccanti in campo, ma questa caparbietà produce solo sterili tentativi e anzi porta la squadra di Vicarelli a sbilanciarsi troppo in avanti, subendo ripartenze dei locali, ai quali si può rimproverare di non aver saputo chiudere il match nelle tre o quattro nette occasioni del secondo tempo. Dapprima, Polidori calcia una punizione dal limite dell’area, con la palla che però termina fuori, e poi  Caciolla, dopo che Missaglia aveva operato un vero e proprio ricamo della fascia sinistra e lo aveva servito, si fa letteralmente murare da Lanzi.
Applausi da ambo le parti al triplice fischio, al termine di una gara corretta, equilibrata e godibile, purtroppo funestata, sulla sponda orvietana, da infortuni che hanno falcidiato diversi giocatori. Un punto per parte che, come confermano i due tecnici a fine partita, rende soddisfatti un po’ tutti.
le interviste di fine gara a breve on line
IL TABELLINO
Orvietana: Massetti, Annibaldi, Bianco (48′ st Mosconi), Bricchetti, Colace, Lispi, Cotigni, Locchi (13′ st Bernardini), Polidori (43′ st Liurni), Missaglia, Perquoti (11′ st Caciolla – 40′ st Terracina). A disp: Cevolo, Dida, Gulino, Ciccone. Allenatore Silvano Fiorucci
Lama: Vadi (15′ st Lucari), Bendini, Volpi, Bernicchi, Mambrini (29′ st Bartolini M.), Cappellacci, Ghirelli (15′ st Bartolini S.), Lanzi, Bartolucci, Veneroso, Sylla. A disp: Mearelli, Borgo, Trombi, Mantini, Ligi, Capannelli. Allenatore Guido Vicarelli
Arbitro Sig. Alessio Amedei di Terni (Marini, Liti)
Reti: 3′ pt Missaglia (O), 23′ pt Veneroso
Note: ammoniti Cotigni e Perquoti (O), Lanzi e Veneroso (L); corner 5-5; recupero 1′ pt, 4′ st
 
Orvietana – Lama 1-1 E’ un buon punto quello portato a casa oggi dall’Orvietana, che, tra le mura amiche, ferma il temibile Lama sul risultato di 1-1. Pareggio tutto sommato giusto: meglio gli ospiti nel primo tempo; più propositivi i biancorossi durante la ripresa. Decidono tutto due calci piazzati. Il primo, deliziosamente tirato da Missaglia, dopo che Polidori, al primo affondo e con molto mestiere, aveva guadagnato un fallo all’altezza del vertice sinistro dell’area presidiata da Vadi; il secondo, realizzato da Veneroso, da posizione centrale piuttosto favorevole, con Massetti che si allunga ma non arriva ad intercettare il pallone, che si insacca alle sue spalle. Da segnalare anche diverse incursioni dello scatenatissimo Sylla, che oggi ha dato del filo da torcere alla difesa di casa, culminate con una pericolosa percussione dalla sinistra, ma il suo rasoterra esce di poco a lato. Infine, proprio allo scadere, Colace apre per Polidori, che si invola in mezzo ai due difensori centrali, serve sulla destra l’accorrente Cotigni,ma la palla è troppo decentrata e quella che poteva essere una chiara occasione da goal sfuma. La ripresa si apre con un miracoloso Vadi che si oppone in tuffo a una gran bordata di Polidori; sulla ribattuta si avventa Perquoti, ma la difesa ospite è lesta a sventare tutto in angolo. Il Lama, da preferire sul piano del gioco, vuole i tre punti ad ogni costo, tanto che finirà la partita con quattro attaccanti in campo, ma questa caparbietà produce solo sterili tentativi e anzi porta la squadra di Vicarelli a sbilanciarsi troppo in avanti, subendo ripartenze dei locali, ai quali si può rimproverare di non aver saputo chiudere il match nelle tre o quattro nette occasioni del secondo tempo. Dapprima, Polidori calcia una punizione dal limite dell’area, con la palla che però termina fuori, e poi  Caciolla, dopo che Missaglia aveva operato un vero e proprio ricamo della fascia sinistra e lo aveva servito, si fa letteralmente murare da Lanzi. Applausi da ambo le parti al triplice fischio, al termine di una gara corretta, equilibrata e godibile, purtroppo funestata, sulla sponda orvietana, da infortuni che hanno falcidiato diversi giocatori. Un punto per parte che, come confermano i due tecnici a fine partita, rende soddisfatti un po’ tutti. le interviste di fine gara a breve on line IL TABELLINO Orvietana: Massetti, Annibaldi, Bianco (48′ st Mosconi), Bricchetti, Colace, Lispi, Cotigni, Locchi (13′ st Bernardini), Polidori (43′ st Liurni), Missaglia, Perquoti (11′ st Caciolla – 40′ st Terracina). A disp: Cevolo, Dida, Gulino, Ciccone. Allenatore Silvano Fiorucci Lama: Vadi (15′ st Lucari), Bendini, Volpi, Bernicchi, Mambrini (29′ st Bartolini M.), Cappellacci, Ghirelli (15′ st Bartolini S.), Lanzi, Bartolucci, Veneroso, Sylla. A disp: Mearelli, Borgo, Trombi, Mantini, Ligi, Capannelli. Allenatore Guido Vicarelli Arbitro Sig. Alessio Amedei di Terni (Marini, Liti) Reti: 3′ pt Missaglia (O), 23′ pt Veneroso Note: ammoniti Cotigni e Perquoti (O), Lanzi e Veneroso (L); corner 5-5; recupero 1′ pt, 4′ st  
Leggi tutto su: OrvietoSport
Il Lama non taglia. L’Orvietana porta via un punto


Comments

comments


Popups Powered By : XYZScripts.com