Auri fa chiarezza, niente stangata sulle tariffe dell’acqua. Per i privati -3,5%, per le utenze commerciali +1,6% in media

Questo articolo è stato letto 259 volte

Dopo le notizie di questi giorni sull’aggiornamento delle tariffe idriche l’Auri ha diramato una nota esplicativa che mette chiarezza sull’entità degli scostamenti.  Per i privati ci sarà un calo del 3,5% mentre per quelle commerciali in media variano con un aumento dell’1,6% medio.

 

L’Auri, come tutti gli Enti di Governo del servizio Idrico Integrato ha stabilito le tariffe idriche per il biennio 2018 -2019 in Umbria.  Per quanto riguarda il Sub Ambito 4 -Terni si evidenzia che per la prima volta dopo anni, grazie all’impegno dell’Auri le bollette idriche della generalità utenze domestiche della Provincia vedranno con una significativa diminuzione pari a circa il 3,5%.  Per quanto riguarda invece le utenze non domestiche l’applicazione del metodo tariffario nazionale, vincolante per legge ha determinato, un contenuto incremento tariffario medio annuo 2018-2019 complessivo del 1,61%.  Ad oggi l’applicazione della nuova struttura tariffaria del Sub Ambito 4 deliberata dall’AURI, determina lo stesso costo del servizio, a parità di consumo, per tutte le diverse tipologie di attività produttiva del territorio.

Si evidenzia infine che L’AURI, considerato che le nuove tariffe avranno decorrenza 1° gennaio 2018 per tutti agli utenti del servizio idrico integrato, ha stabilito che i gestori del servizio dovranno provvedere agli eventuali conguagli 2018 con le seguenti modalità: se a favore dell’utenza, nella prima bolletta utile emessa nel 2019 e se negativi per l’utenza, con l’ultima bolletta della medesima annualità.  Pertanto sono del tutto false e infondate le affermazioni apparse su organi di stampa secondo le quali le tariffe delle utenze produttive/commerciali aumenterebbero fino al 40%.  L’Auri si riserva, a fronte di tanta spergiudicata falsità anche azioni legali a tutela del proprio operato come risulta dagli atti ufficiali e pubblicati che evidenziano come le scelte dell’Auri portino per il biennio 2018-2019 al non aumento delle tariffe ed anzi alla loro diminuzione per la prima volta in Umbria.

Comments

comments


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com