Allerta Meteo – aggiornamenti. Scuole aperte mercoledì 23 a Orvieto

Questo articolo è stato letto 1206 volte

 ore 18.00 – fonte Protezione Civile Orvieto
mercoledì 23 gennaio scuole aperte nel comune di Orvieto

 


ore 11.20 – fonte ufficio stampa Provincia di Terni
L’Allerta meteo su tutto il territorio provinciale è scattato da questa notte interessando soprattutto le zone collinari e montane. In alcune aree della provincia di Terni sta nevicando dalle prime ore della mattinata. Le aree maggiormente interessate ai fenomeni nevosi sono quelle del Monte Peglia e di Montecchio dove ci sono dai cinque ai dieci centimetri di neve.

I mezzi dell’amministrazione provinciale sono al lavoro per rimuovere la neve dalle carreggiate ed assicurare i necessari di livelli di sicurezza e percorribilità. Il sindaco di San Venanzo, Marsilio Marinelli, ha emesso un’ordinanza di chiusura scuole per oggi. Neve, pur se con minore intensità, si registra anche nell’amerino e in alcune zone fra Montecastrilli ed Acquasparta soprattutto oltre i 400-500 metri. La situazione è al momento sotto controllo e non risultano particolari criticità, tutte le squadre di pronto intervento sono allertate e in attività ove necessario.


ore 11.00 – fonte comune di Orvieto Sindaco Giuseppe Germani
emessa ordinanza di chiusura scuole oggi alle 14
dopo la mensa si chiude (per chi ce l’ha)
pulmini passano regolarmente (per chi li prende)

ore 11.00 fonte comune di Fabro Sindaco Maurizio Terzino
Chiusura scuole di Fabro.
Si sta’ predisponendo la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado dalle ore 13.30-14 subito dopo il pranzo in maniera tale da consentire il rientro tramite il trasporto scolastico a tutti i ragazzi


ore 10.45 – fonte comune di Porano vice sindaco Marco Conticelli
Comunico che con propria Ordinanza il Sindaco di Porano ha disposto, a causa delle persistenti nevicate sul territorio comunale e sui territori limitrofi, la chiusura della scuola dell’infanzia, primaria e del nido comunale per il giorno 22 gennaio 2019. Ha disposto altresì la sospensione del servizio di trasporto scolastico comunale per il collegamento con le scuole medie di Orvieto .

fonte Protezione Civile Orvieto
COMUNICAZIONE: Si comunica che allo stato attuale, viste le previsioni meteorologiche e il bollettino emesso dal Centro Funzionale Regionale (inizio validità ore 14:00), per la giornata di domani, martedì 22, verrà garantito il normale funzionamento dei servizi pubblici, tra cui le scuole di ogni ordine e grado, che saranno aperte su tutto il territorio comunale.
Eventuali variazioni o ordinanze verranno comunicate tempestivamente tramite i canali di comunicazione ufficiali del Comune di Orvieto.

Protezione Civile Umbria: “criticità arancione” per rischio neve per la giornata di Martedì 22 gennaio 2019
• Piano Neve per la Stagione invernale 2018-2019. Consigli utili ai cittadini
 
Il Centro funzionale di Protezione Civile dell’Umbria ha emesso il bollettino di “criticità arancione” per rischio neve in tutte le zone del territorio regionale per la giornata di domani Martedì 22 gennaio 2019 (inizio validità ore 14:00 di domani).
Già nel primo pomeriggio di oggi 21 gennaio presso gli uffici comunali è convocata una riunione tecnica della Protezione Civile d’Area Interna “Sud Ovest Orvietano” per la messa a punto del piano d’intervento in caso di precipitazioni nevose sul territorio. 
 
Intanto, si rammentano ai cittadini ed utenti della strada i contenuti essenziali del “Piano Neve” del Comune di Orvieto per la stagione invernale 2018/2019 approvato le scorse settimane dall’Amministrazione Comunale. Piano che definisce le attività necessarie a garantire la sicurezza e la transitabilità delle strade comunali quando si dovessero verificare eventi atmosferici con accumulo di neve e l’eventuale formazione di ghiaccio.
Il piano, redatto dal Servizio di Protezione Civile e Settore Tecnico dell’Ente, rispecchia la normativa generale di Protezione Civile, le direttive del Presidente del Consiglio dei Ministri riferite agli indirizzi operativi per il sistema di allertamento e gestione delle emergenze, e le circolari del Ministero dell’Interno contenenti le linee guida ai Comitati operativi per la viabilità.
Il Piano di Emergenza Neve definisce, pianifica, rende omogenee e coordina tutte le iniziative da adottare nel caso in cui le tratte stradali territoriali – incluse le tratte autostradali dell’A1 presenti nel territorio comunale – siano interessate da eventi nevosi o formazione di ghiaccio, di intensità tale da mettere in crisi la fluidità e la sicurezza della circolazione con conseguente necessità di interventi a soccorso dell’utenza. Sulla base dei dati storici e di elementi oggettivi, quali le posizioni altimetriche, sono stati individuati, nell’ambito della rete stradale del territorio, i tratti interessati da fenomeni nevosi, assegnando ad essi un livello di rischio alto sulla base delle probabilità di accadimento dell’evento nevoso e dell’alta densità di traffico.
Per la corretta applicazione di quanto previsto dal Piano è prevista l’emanazione di ORDINANZE per la circolazione sul territorio comunale con veicoli dotati di pneumatici da neve o catene; e per tutte le abitazioni o attività produttive, servite da strade vicinali ad uso pubblico o private, allo sgombero di neve al fine di liberare le vie di accesso alle proprietà, fino all’innesto con le strade pubbliche (Regionali, Provinciali e Comunali), salvo casi di emergenza comprovata (sanitaria o di pubblica incolumità).
Con l’entrata a sistema della Funzione Associata di Protezione Civile prevista dall’Area Interna “Sud Ovest Orvietano”, tutti i Comuni hanno provveduto ad adeguare i piani di emergenza neve e ghiaccio, così da poter svolgere e prestare soccorso ed interventi in maniera univoca su tutto il territorio di riferimento. A seconda delle emergenze, come previsto dalla Funzione Associata, potranno essere dislocati i mezzi e le risorse umane per fronteggiare le varie necessità.
Il Piano Neve definisce anche gli SCENARI DI RISCHIO individuati sulla viabilità principale:
• STRADE REGIONALI: Strada Regionale 71 “Umbro Casentinese”, dall’incrocio Bagnoregio/Bolsena al Civico Cimitero di Orvieto (dal km 16+400 al km 21+570); Strada Regionale 71 “Umbro Casentinese”, dalla località Pian del Vantaggio alla ex Casa Cantoniera di Bagni; Strada Regionale 74 “Maremmana” dal confine presso Casa Perazza all’incrocio SR 71 zona Colonnetta.
• STRADE PROVINCIALI: Strada Regionale 79/bis “dell’Orvietano”, dalla località San Giorgio al bivio per Titignano; Strada Provinciale 12 “Bagnorese”, dal centro abitato delle Velette al bivio di Porano; Strada Provinciale dell’Abbadia, dal bivio con Strada Comunale dell’Abbadia al bivio con la Strada Comunale di Canale Vecchio e Strada Provinciale “Viceno”, dal bivio con SP dell’Aeroporto al bivio con la Strada Comunale di Benano.
• STRADE COMUNALI: Strada Comunale “Torre San Severo”, dall’incrocio con Strada Provinciale di Porano al bivio con Strada Regionale “Umbro Casentinese” (Osteria di Biagio); Strada Comunale “Sugano”, dal bivio Strada Regionale “Umbro Casentinese” loc. Villanova al centro abitato di Sugano; Strada Comunale “Canonica – San Quirico”, dal centro abitato di Canonica al castello di San Quirico; Strada Comunale “Benano-Citerno”, dal bivio con SP di Viceno al confine Comune di Castelgiorgio (Citerno); Strada Comunale “Morrano”, dal centro abitato di Morrano al bivio SR Marscianese (Parco dei Frati); Strada Comunale “Fossatello”, dal centro abitato di Corbara al centro abitato di Colonnetta di Prodo; Strada comunale “Titignano”, dal bivio con SR dell’Orvietano al centro abitato di Titignano; Strada Comunale “Canale Vecchio”, dal bivio con SP dell’Abbadia al centro abitato di Canale; Strada Comunale “Sant’Omanno”, dal centro abitato di Sferracavallo all’incrocio con Strada delle Conce; Strada Comunale “Dritta del Marchignano”, dall’incrocio Strada delle Conce a incrocio Strada regionale Umbro-Casentinese (centro abitato Gabelletta); Strada Comunale “Salto del Livio”, dall’incrocio con Strada di Porta Romana a incrocio con Strada Provinciale dell’Arcone
• STRADE VICINALI  DI USO PUBBLICO (le più significative): Strada Vicinale “Poggio Montone”, dall’incrocio con Strada Regionale 71 “Umbro Casentinese” al confine con il Comune di Ficulle – Fraz. Pian del Vantaggio – Zona Peglia; Strada Vicinale “Palombara”, intersezione con Strada Comunale di Morrano – Frazione Morrano – Zona Peglia; Strada Vicinale “Scalette”, intersezione Strada Comunale Padella fino loc. Sasso – Fraz. Ciconia – Zona Peglia; Strada Vicinale “Canino”, intersezione Strada Comunale di Corbara fino loc. Canino – Fraz. Corbara – Zona Castellana; Strada Vicinale “Morciano”, intersezione Strada Comunale di Corbara fino loc. Canino – Fraz. Corbara – Zona Castellana; Strada Vicinale “Ortale”, intersezione Strada Comunale di Corbara fino loc. Camorena – Fraz. Corbara – Zona Castellana; Strada Vicinale “Macchie”, intersezione Strada Comunale del Botto ad intersezione Strada Comunale delle Macchie – Fraz. Canale – Zona Macchie-Botto; Strada Vicinale “Consortile San Valentino”, intersezione Strada Regionale 71 “Umbro Casentinese” ad intersezione Strada Comunale del Tamburino – Fraz. Gabelletta – Zona Bonviaggio; Strada Vicinale “Corsica”, intersezione Strada Comunale Torre S. Severo ad intersezione Strada Comunale Caccavelle – Fraz. Torre S. Severo – Zona Bonviaggio; Strada Vicinale “Fossitello”, intersezione Strada Comunale Caccavelle fino a loc. Fossitello – Fraz. Torre S. Severo – Zona Bonviaggio; Strada Vicinale “Sambuco”, intersezione Strada Comunale Torre S. Severo fino a loc. Sambuco – Fraz. Torre S. Severo – Zona Bonviaggio; Strada Vicinale “Ulivella”, intersezione Strada Comunale Ulivella – Fraz. Sugano – Zona Bonviaggio; Strada Vicinale “4 strade”, intersezione Strada Comunale S. Quirico – Fraz. Sugano – Zona Bonviaggio; Strada Vicinale “Laghetto Sugano”, intersezione Strada Comunale Rocca Ripesena fino loc. Laghetto Sugano – Fraz. Rocca Ripesena – Zona Citerno; Strada Vicinale “Castelgiorgio”, intersezione Strada Comunale Lapone ad intersezione Strada Comunale Citerno – Fraz. Benano – Zona Citerno.
• VIE URBANE: Centro Storico (Via Filippeschi, da Piazza della Repubblica a incrocio via della Cava; Via della Cava, dall’incrocio con Via Filippeschi a Porta Maggiore; Via del Caccia, dall’incrocio di Via Malabranca a incrocio con Via della Cava; Via Ranieri, da Piazza Ranieri a incrocio con Via della Cava.
• AUTOSTRADE: Casello ORVIETO al km 451+000.
In prossimità e lungo i tratti d’interesse sono individuate le sottonotate AREE DI SOSTA, AREE DI SERVIZIO  PIAZZOLE DI SOSTA per il fermo temporaneo o di stoccaggio dei mezzi pesanti da utilizzare, se del caso, anche per l’assistenza agli utenti.
In caso di fermo prolungato del traffico in condizioni climatiche particolarmente sfavorevoli, il Servizio Protezione civile della Regione Umbria attiva l’intervento delle organizzazioni di volontariato più prossime ai tratti di viabilità interessati dall’evento nevoso, al fine di prestare assistenza agli utenti, mettendo a disposizione generi alimentari di prima necessità.
Le aree di sosta, aree di servizio e piazzole di sosta sono così distribuite:
• S.R. UMBRO CASENTINESE dal km 16+400 al km 21+570 4 aree di sosta situate: nel piazzale antistante il ristorante “Il Cacciatore” in loc. Villanova di Orvieto, nel piazzale STERRATO antistante il ristorante “La Mora” di Orvieto, nel piazzale adiacente la corsia direzione Orvieto /Viterbo; nel piazzale antistante il ristorante “Antico Ritrovo” in loc. Buon Respiro di Orvieto; ed inoltre, fuori dallo scenario di rischio, i piazzali al km 15+100 e al km 24+700, antistante il punto panoramico Belvedere di Orvieto.
• AUTOSTRADA A1 dal km 422+352 al km 498+042: un’area di accumulo nelle immediate vicinanze del Casello di Orvieto, Km 451+00: parcheggio sottostante la stazione ferroviaria di Orvieto (80/100 autoarticolati).
Il Piano individua, infine, le RISORSE (personale di turno/allertato e mezzi) e le AMMINISTRAZIONI, ENTI O ASSOCIAZIONI di riferimento: Comune di Orvieto (Centro Servizi Manutentivi, Servizi Sociali, Polizia Municipale, Protezione Civile Comunale, volontari); Questura di Terni; Commissariato P.S. Orvieto; Polizia Stradale di Orvieto; Comando Carabinieri di Orvieto; Tenenza Guardia di Finanza; Centro di Specializzazione della Guardia di Finanza; Vigili del Fuoco; ANAS – Compartimento di Perugia; Provincia (mezzi sgombraneve/spargisale); Centrale Operativa 118 (personale di turno ambulanze). Ma anche le Associazioni degli Agricoltori da attivare se necessario: Confagricoltura, CIA / Confederazione Italiana Agricoltori, Unione Agricoltori e poi i Presidi Locali (cosiddette “sentinelle”) nelle frazioni alte del territorio comunale: Torre S. Severo, Sugano, Canale, Morrano, Colonnetta di Prodo, Prodo, Peglia.
__________________________
Il piano da anche dei CONSIGLI UTILI ai cittadini:
In caso di neve e gelo
– Informarsi sull’evoluzione della situazione meteo
– Procurarsi l’attrezzatura necessaria contro neve e gelo o verificarne lo stato
– Pala e scorte di sale sono strumenti indispensabili per la propria abitazione o per il proprio esercizio commerciale
– Prestare attenzione alla propria auto che, in inverno più che mai, deve essere pronta per affrontare neve e ghiaccio
– Montare pneumatici da neve, consigliabili per chi viaggia d’inverno in zone con basse temperature, oppure portare a bordo catene da neve, preferibilmente a montaggio rapido
– Fare qualche prova di montaggio delle catene: meglio imparare ad usarle prima, piuttosto che trovarsi in difficoltà sotto una fitta nevicata
– Controllare che ci sia liquido antigelo nell’acqua del radiatore
– Verificare lo stato della batteria e l’efficienza delle spazzole dei tergicristalli
– Ricordarsi di tenere in auto i cavi per l’accensione forzata, pinze, torcia e guanti da lavoro.
Durante la nevicata
– Verificare la capacità di carico della copertura del proprio stabile (casa, capannone o altra struttura). L’accumulo di neve e ghiaccio sul tetto potrebbe provocare crolli
– Preoccuparsi di togliere la neve dal proprio accesso privato o dal proprio passo carraio. Non buttarla in strada per non intralciare il lavoro dei mezzi spazzaneve
– Se si può, evitare di utilizzare l’auto quando nevica e, possibilmente lasciarla in garage. Riducendo il traffico e il numero di mezzi in sosta su strade e aree pubbliche, si agevolano molto le operazioni di sgombero neve
Se si è costretti a prendere l’auto seguire alcune piccole regole di buon senso
– Tenere accese le luci per rendersi più visibile sulla strada
– Mantenere una velocità ridotta, usando marce basse per evitare il più possibile le frenate. Preferire l’utilizzo del freno motore
– Evitare manovre brusche e sterzate improvvise
– Accelerare dolcemente e aumentare la distanza di sicurezza dal veicolo che precede
– Ricordare che in salita è essenziale procedere senza mai arrestarsi. Una volta fermi è difficile ripartire e la sosta forzata della propria auto può intralciare il transito di altri veicoli
– Parcheggiare correttamente l’auto in maniera che non ostacolo il lavoro dei mezzi sgombraneve
– Prestare particolare attenzione ai lastroni di neve che, soprattutto nella fase di disgelo,si possono staccare dai tetti
– Non utilizzare mezzi di trasporto a due ruote
Dopo la nevicata
– Ricordare che è possibile la formazione di ghiaccio sia sulle strade che sui marciapiedi. Prestare quindi attenzione al fondo stradale, guidando con particolare prudenza
– Per gli spostamenti a piedi scegliere con cura le scarpe per evitare cadute e scivoloni e muoversi con cautela
Sgombero della neve
– I cittadini, nelle more di collaborazione con l’Amministrazione Comunale, possono togliere la neve dal proprio passo carraio e/o dal proprio accesso privato. La neve spalata va accumulata ai lati del passo carraio e non buttata in mezzo alla strada per non rendere vano il lavoro di pulizia. E’ bene acquistare sale nei supermercati o nei consorzi agrari e munirsi di pale per sgomberare le proprie aree private;
– gli operatori commerciali, del centro storico soprattutto, possono tenere percorribili i percorsi davanti alla propria attività commerciale. Può essere utile munirsi di pale e di scorte di sale da acquistare presso supermercati e consorzi agrari.
Circolazione stradale – mezzi di trasporto
– utilizzare la propria automobile solo in caso di assoluta necessità, moderare la velocità e mantenere le distanze di sicurezza
– non avventurarsi su percorsi innevati senza pneumatici idonei o dotati di catene
– utilizzare le catene se è necessario
– usare i mezzi pubblici al fine di rendere più scorrevole il traffico, a vantaggio dei lavori di sgombero della neve dalle strade
– non parcheggiare la propria auto, se possibile, su strade e aree pubbliche; ricoverarla in aree private e garage per agevolare il lavoro di sgombero neve – parcheggiare in modo corretto l’auto dove è consentito
Segnalazioni
– segnalare eventuali situazioni di criticità della viabilità e pericolo imminente (alberi e pali pericolanti, crolli, ecc.) telefonando ai numeri 0763 306410 – 306418 – 306 419 o 3296509974 Protezione Civile, attivo 24 ore su 24 (durante la nevicata) o inviando posta elettronica all’indirizzo protezionecivile@comune.orvieto.tr.it
Attenzione alla formazione di ghiaccio
– E’ utile sapere che il sale può essere usato per intervenire su formazioni di ghiaccio di limitato spessore. Quindi in caso di forti nevicate è necessario togliere la neve quasi completamente e spargere il sale sul ghiaccio rimasto.
Prima che nevichi per essere sempre aggiornati durante la fase di allerta e prevenzione:
– Collegarsi al sito del Comune di Orvieto all’indirizzo www.comune.orvieto.tr.it per prendere conoscenza del bollettino meteo pubblicato
– consultare le previsioni meteorologiche in internet
Quando nevica nella fase dell’emergenza vera e propria, informarsi attraverso:
– il sito del Comune di Orvieto all’indirizzo www.comune.orvieto.tr.it per prendere conoscenza del bollettino meteo pubblicato
– telefonare al numero 0763 306410 – 306418 – 306419 o 3296509974 emergenza neve Protezione Civile Comune di Orvieto attivo 24 ore su 24 per avere tutte le informazioni utili, per essere informati costantemente su tutte le operazioni di sgombero della neve sulle strade e per segnalare situazioni di criticità

Comments

comments


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com