Gli agenti Polstada stanano un furbetto del cronotachigrafo e ritrovano una 500X

Questo articolo è stato letto 455 volte

La Polstrada ha fermato un autoarticolato che procedeva a forte velocità a forte velocità per un normale controllo.  Gli agenti hanno verificato che il cronotachigrafo, lo strumento installato sui mezzi pesanti per certificare velocità e ore di lavori, era stato manomesso per non far figurare le effettive ore di lavoro.  Il cronotachigrafo aveva un’alterazione che faceva apparire il veicolo in sosta, per eludere due tipi di controllo: la velocità e le ore di sosta obbligatorie.  Con questo comportamento viene messa a rischio l’incolumità di terzi ignari della violazione e del potenziale pericolo.  All’autista, di origini campane, è stata comminata un multa di 2mila euro oltre il ritiro della patente e il fermo del veicolo.  Durante ulteriori controlli sempre gli agenti della Polstrada hanno denunciato un altro uomo di origini sempre campane per appropriazione indebita.  E’ stata infatti rinvenuta una Fiat 500X posta sotto sequestro.

Comments

comments


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com