Il cda del Csco approva il piano delle attività 2019, “più spazio alla formazione targata Centro Studi”

Questo articolo è stato letto 168 volte
Il consiglio di amministrazione della Fondazione per il Centro Studi “Città di Orvieto” ha approvato il piano delle attività per l’anno 2019 insieme al relativo bilancio di previsione.  Il piano punta alla realizzazione di alcuni tra i più significativi programmi e progetti ai quali il Centro Studi ha lavorato e dedicato risorse in particolare negli ultimi due anni. 
 “Come è noto – fa sapere la Fondazione CSCO – buona parte dell’attività è stata dedicata alla ricostruzione di una consistente rete di relazioni e collaborazioni, alla progettazione di percorsi formativi ed alla cooperazione con altri soggetti istituzionali e privati, a progetti di più ampio respiro sia dimensionale che temporale, tutto questo in carenza di risorse necessarie a dare il meritato impulso allo sviluppo del Centro, il quale ne avrebbe invece tutte le potenzialità”.
L’obiettivo che il cda si propone per il prossimo anno è, in primo luogo, quello di portare a compimento e mettere a frutto le attività già definite nei contenuti e nella programmazione anche temporale.
Tra queste spiccano, in particolare, i percorsi formativi professionalizzanti inseriti nel CURA – Catalogo Unico Regionale dell’offerta di Apprendimento, quello (in attesa di definizione da parte della Regione Umbria) per Tecnico di Biblioteca finalizzato a soddisfare un cospicuo fabbisogno formativo ed occupazionale nello specifico settore, i corsi di restauro di opere d’arte programmati in collaborazione con Palazzo Spinelli Group, i corsi organizzati dal CERSAL – Centro di Ricerca e formazione sulla Salute Unica e l’Alimentazione attivo presso il CSCO in cooperazione con l’Università degli Studi di Perugia ed il Centro di Salute Globale della Regione Toscana – Azienda Ospedaliero Universitaria Meyer di Firenze (Master universitario di secondo livello in One and Global Health Nutrition), con la UISP Nazionale (percorsi formativi nel settore degli Interventi Assistiti con gli Animali), con la Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica.
Vanno a completare il quadro della programmazione per il 2019 i corsi di formazione realizzati in collaborazione con la Cooperativa Sociale “Il Quadrifoglio”, l’UNITRE Alto Orvietano e la Cooperativa Sociale MIR nell’ambito del Progetto “Custodi del Territorio” e la pubblicazione della terza edizione del Bollettino sulla situazione economica e sociale dell’Area Orvietana.
 Dal piano approvato dal Consiglio di Amministrazione emerge l’obiettivo d’incrementare sensibilmente nel corso del prossimo anno le attività formative direttamente progettate, organizzate e gestite dalla Fondazione per il Centro Studi “Città di Orvieto”, anche in cooperazione con altri partner istituzionali e privati, accanto ai tradizionali e consolidati programmi residenziali di studio svolti in collaborazione con le Università Statunitensi.

Comments

comments


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com