No Banner to display

Un nuovo libro dell’orvietana Stella Stollo, “Le impressioni di Berthe”

Questo articolo è stato letto 144 volte

Ispirato alla vita di una delle più grandi pittrici impressioniste, Berhe Marisot, il romanzo “Le impressioni di Berthe” di Stella Stollo è un appassionante viaggio nell’Ottocento francese.  Nel marzo del 1896, ad un anno esatto dalla morte di Berthe Morisot, viene organizzata la prima retrospettiva a lei dedicata, con 394 opere tra dipinti e disegni, dal gallerista Durand-Ruel.

Per tre giorni gli amici più cari di Berthe, Renoir, Degas, Monet e Mallarmé, affiancati da Julie e da Edma, rispettivamente la figlia e la sorella della pittrice, lavorano senza sosta per allestire l’esposizione.  Mentre gli artisti discutono animatamente, in disaccordo sulla sistemazione ideale delle opere nelle sale della galleria, l’attenzione di Julie viene attratta da alcuni quadri; rivive cosi la storia professionale e personale di Berthe, a cominciare dal suo primo incontro col grande artista Edouard Manet e dalla loro reciproca passione, fino al matrimonio della donna con Eugene, fratello del pittore.

Stella Stollo, nata a Orvieto nel 1963, vive e insegna a Firenze. Laureata in Lingue e Letterature Orientali presso L’Università degli Studi di Venezia. Ha pubblicato Algoritmi di Capodanno (2011), Io e i miei piedi (2011), I delitti della Primavera (2014), Rosso Botticelli (2017).

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com