Al “Nido” anche di sabato con il progetto “Botteghe Creative”

Questo articolo è stato letto 216 volte
Nido Comunali aperti anche di sabato: con il programma “Botteghe Creative” il Comune di Orvieto offre più opportunità educative ai più piccoli e rafforza il sostegno alla genitorialità  
Promosso dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con la Cooperativa Sociale “Il Quadrifoglio”, fino a giugno la frequenza ai Nido Comunali “Arcobaleno”, “Girotondo” e “Pane e cioccolata” sarà possibile anche di sabato dalle ore 8:30 alle ore 12:30 grazie al programma delle “Botteghe Creative”.
Cinque i laboratori allestiti dove i bambini esploreranno i sensi e la natura, parleranno in inglese, canteranno canzoni e farà musica, giocheranno allo yoga e al teatro secondo quella che è la “Pedagogia Gioiosa” per coltivare la meraviglia, l’amicizia, l’intelligenza, e precisamente: “Creative English” con Aga Zawiska, “La meraviglia dei sensi: giochi sensoriali per scoprire la natura” con Valentina Giovanardi, “Giochiamo allo yoga: corpo emozioni e creatività” con Alessia Baldini, “Un teatro piccolo piccolo: per cominciare a stupirsi del proprio corpo” con Martina Duchi, “CicCI’ che BE’…canzoni di un tempo che fu per sognare e immaginare” con Annalisa Piazzai.
Il progetto “Botteghe Creative” è finanziato dai fondi della buona scuola legge 107/15 decreto 65/17 ed offre un sostegno alla genitorialità attraverso l’ampliamento dell’offerta dei servizi e la conciliazione dei tempi casa-lavoro.
Il servizio è gratuito e prevede un numero massimo di iscritti pertanto è necessario compilare il modulo d’iscrizione disponibile al nido da riconsegnare presso l’Ufficio Servizi Educativi del Comune di Orvieto. L’ammissione tiene conto dell’ordine di arrivo della domanda.
“Siamo soddisfatti di comunicare l’estensione dell’apertura dei Nido comunali anche di sabato – dichiara l’Assessore ai Servizi Educativi, Cristina Croce – una formula che punta innanzitutto sulla qualità educativa con l’introduzione di nuovi stimoli per i bambini, e che in questo modo può meglio rispondere alle esigenze di tante famiglie. L’intervento è triennale e si concluderà nel 2020, pertanto saranno previsti ulteriori sviluppi del servizio grazie alla creazione di successivi laboratori ed iniziative che andranno anche nella direzione dell’integrazione multiculturale sin dalla tenera età”.

Comments

comments


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com