No Banner to display

Ex-ospedale, bando d’asta deserto. E ora?

Questo articolo è stato letto 226 volte

IL 19 novembre la commissione aggiudicatrice della Asl2 si è riunita per aprire le buste delle offerte relative al bando per la vendita dell’ex-ospedale e dell’ex-pediatria di Orvieto.  La commissione ha preso atto che non ha partecipano alcun soggetto e quindi l’asta è stata dichiarata deserta.

E ora cosa avverrà?  Si riaprono le trattative?  Il Comune ha accantonato l’idea di acquisire il bene anche per gli alti costi previsti per la ristrutturazione e rifunzionalizzazione dei due immobili.  In alternativa potrebbe anche tornare in auge l’idea di concedere in locazione l’intero immobile magari per la costruzione di un albergo di lusso.  Da quanto si apprende da fonti dirette Asl2 tecnicamente il bando d’asta sarà riproposto alle stesse condizioni e allo stesso valore ma a prendere la decisione finale sarà probabilmente la nuova direzione visto che gli attuali amministratori sono in scadenza il prossimo 31 marzo.  Anche il Comune potrebbe decidere di tornare in gioco grazie al protocollo d’intesa tra Regione e Agenzia del Demanio che prevede una banca dati unica dove far affluire tutti gli immobili nelle disponibilità dei vari enti per poi procedere, laddove se ne riscontri la possibilità e necessità, a scambi diretti per immobili dello stesso valore o con saldo da definire in sede di trattativa tra le parti.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com