12 novembre, nuova disciplina per il traffico commerciale: la parola ai commercianti

Questo articolo è stato letto 188 volte

Il 12 novembre entrerà in vigore il nuovo piano per il carico e scarico merci in una parte del centro storico.  In pratica, stando alla delibera approvata in giunta, sarà completamente interdetta al traffico commerciale, salvo poche deroghe, l’area che va da piazza Duomo alla Torre del Moro, dal Teatro Mancinelli a piazza della Repubblica e Piazza del Popolo.  In pratica corrieri e veicoli commerciali dovranno trovare posto negli stalli esistenti e in quelli che i tecnici del Comune stanno individuando e poi trasportare le merci con carrelli a mano.

Durante il consiglio comunale del 29 ottobre una question time presentata da Roberto Meffi, Forza Italia, che chiedeva un ripensamento per evitare un acuirsi della conclamata crisi del commercio e ulteriori difficoltà per gli operatori, l’assessore Andrea Vincenti ha risposto che l’amministrazione ha in programma un incontro con i rappresentanti delle categorie interessate per il giorno 2 novembre durante il quale verrà presentato il provvedimento con le informazioni necessarie e la pianta con l’individuazione dei nuovi stalli commerciali, circa 14. Saranno anche individuate eventuali deroghe particolari.  Sempre l’assessore ha spiegato che la ratio del provvedimento è quello di evitare il continuo passaggio dei corrieri ad ogni ora senza il rispetto degli orari previsti in vigore e, di conseguenza, di liberare una vasta area dalle auto in generale per renderla fruibile a turisti e cittadini.

Oralmente, poi, il leit motiv è, “ci adeguiamo alle altre città”, una risposta non ufficiale ma continua.

OrvietoLife ha voluto sentire la voce dei commercianti che si dicono preoccupati per le conseguenze del provvedimento e che chiedono, tutti, il mantenimento delle attuali finestre per il traffico commerciale con un controllo più stringente per il resto della giornata.  Abbiamo chiesto un commento a Poste Italiane che ha spiegato come, a parte la corrispondenza universale, per eventuali problematiche chiederanno spiegazioni ai tecnici del Comune.  Siamo in attesa del punto di vista dei corrieri, sicuramente i più penalizzati dal provvedimento.  Intanto andremo a spiegare come funziona la materia del carico e scarico in alcuni comuni con centro storico di particolare rilievo.

 

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com