Dal 12 novembre stop quasi totale ai mezzi tra Mancinelli, Duomo e Piazza del Popolo

Questo articolo è stato letto 643 volte

L’amministrazione comunale torna ad occuparsi di viabilità e di vivibilità del centro storico.  Dal prossimo 12 novembre sarà vietato il transito per il carico e scarico merci il tratto già ZTL di corso Cavour tra il Mancinelli e piazza della Repubblica, piazza Duomo, via Duomo, via della Costituente e Piazza del Popolo.  In tutta quest’area sarà comunque garantito il transito sia ai residenti che alle categorie autorizzate.  “Quest’ultimo provvedimento, si legge in un comunicato del Comune, rientra nel progetto per l’attuazione della IV fase della mobilità alternativa approvato in consiglio comunale nel 2006, subordinato all’adozione dei varchi elettronici per l’accessi ad alcuni settori del centro storico disciplinati da ZTL e alla regolamentazione del carico/scarico merci”.

La chiusura quasi definitiva di alcune di queste aree, in particolare corso Cavour, via Duomo e piazza del Duomo era ormai auspicata da molti cittadini e soprattutto il sentire comune dei turisti che trovano quanto mai disomogeneo il transito continuo di veicoli.  Rimane il forte dubbio sui permessi che rimarranno in vigore. La più alta concentrazione di veicoli è tra le 10 e le 18, proprio quando passa la gran parte dei turisti.  Già con le regole in vigore, in teoria, i passaggi avrebbero dovuto essere limitati e con orari ben precisi ma sono troppe le eccezioni.  Ottimista è invece l’assessore Andrea Vincenti che spiega, “la città è ormai matura per una revisione complessiva del sistema di distribuzione delle merci all’interno del centro storico e questo provvedimento non è che il primo passo nella direzione che una città turistica deve intraprendere. Negli ultimi tempi, l’esigenza di liberare il cuore della città dal traffico di furgoni per carico e scarico è emersa in maniera forte, da più parti, e riteniamo ora sia giunto il momento per procedere in modo più incisivo rispetto al passato”.  Sempre Vincenti ha sottolineato che è stato deciso di partire con la nuova disciplina a novembre con la stagione di più alto afflusso già conclusa e con il periodo natalizio ancora lontano così da “consentire agli operatori di adeguarsi alle nuove regole”.  Nel frattempo, avverte l’assessore, “abbiamo dato incarico agli uffici di aumentare gli spazi di carico e scarico fori dalle aree pedonali, unitamente alla sorveglianza circa il corretto uso degli stessi da parte degli utenti. Ci aspettiamo in tal modo, conclude Vincenti, a partire dai prossimi mesi, un ulteriore passo avanti verso la salvaguardia della sicurezza e vivibilità delle aree pedonali”.  Proprio sulla questione delle aree pedonali gira tutto il problema.

Anche dopo il 12 novembre saranno ZTL, Zone a Traffico Limitato, molto limitato ma non precluse totalmente quindi con numeroso eccezioni soprattutto dei mezzi di servizio e in particolare il riferimento è alla raccolta dei rifiuti.  Nessuna colpa agli operatori, sia chiaro, ma a questo punto è ancora più necessaria una rivisitazione degli orari per evitare che turisti e cittadini subiscano l’inquinamento da fui di scarico proprio durante l’ora di pranzo, ad esempio, o che gli studenti, soprattutto della primaria, siano costretti a zigzagare tra veicoli di ogni tipo in un’area che, ancora non in maniera perfetta viene ritenuta pedonale.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com