Due anni fa il terremoto di Amatrice. La città di Orvieto ricorda Barbara e Matteo

Questo articolo è stato letto 2414 volte

Era il 24 agosto alle ore 3.36 una scossa di terremoto di magnitudo 6.0 distrusse la città di Amatrice. E con essa, anche le vite, insieme a molti altri, di due giovani orvietani Barbara Marinelli e Matteo Gianlorenzi sorpresi nel sonno da un cumulo di macerie, quelle dell’hotel Roma dove soggiornavano.

L’intera città, allora come ora, si stringe intorno ai familiari e agli amici in un grandissimo abbraccio.

La memoria di Barbara e Matteo è viva grazie alle tante iniziative svolte dall’associazione 3.36 a loro dedicata.

L’Amministrazione Comunale e tutta la Città ricorda questi nostri concittadini e quanti in questo fragile e bel Paese perdono la vita in catastrofi che spesso sono accentuate da scelte sbagliate fatte dall’uomo.

Ci sentiamo vicini alle famiglie Gianlorenzi e Marinelli ai loro famigliari ricordando Barbara e Matteo.

 

 

 

Il Sindaco di Orvieto

Giuseppe Germani

Comments

comments


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com