Intensificazione dei controlli da parte della Polizia di Stato di Orvieto. Due denunce

Questo articolo è stato letto 717 volte

Intensificazione dei controlli da parte della Polizia di Stato di Orvieto. Denunciata una cittadina rumena e un italiano in due diverse operazioni

 

Contrasto serrato al crimine diffuso da parte della Polizia di Stato di Orvieto, con controlli ed indagini a tutto campo per impedire la commissione di reati contro il patrimonio, come i furti e i raggiri ai danni di persone anziane, attività potenziata, come disposto dal Questore Antonino Messineo, e attuata da tutte le articolazioni del Commissariato di Pubblica Sicurezza.

E’ stata una pattuglia della Squadra Volante a fermare, nel fine settimana, una giovane cittadina rumena che è stata vista aggirarsi nei pressi della stazione ferroviaria con fare sospetto. Proveniente da un campo nomadi di Roma, 22 anni e con numerosi precedenti penali, dal controllo è anche emerso che era stata già allontanata da Orvieto nel 2016, misura che aveva già violato tre volte, tornando sempre in città, a volte in compagnia di altre connazionali pregiudicate.

E’ stata di nuovo denunciata e contemporaneamente è stata inoltrata all’Autorità Giudiziaria la richiesta di un provvedimento restrittivo, dato che la ragazza si è dimostrata incurante delle numerose segnalazioni accumulate.

E’ stato invece denunciato al termine di una breve indagine della Squadra Anticrimine il romano di 33 anni che è stato accusato di furto con destrezza.

A seguito di un intervento della Squadra Volante per furto in un esercizio commerciale, dove era stato rubato un portafoglio ad un cliente, gli investigatori hanno visionato le telecamere del negozio ed hanno potuto vedere che un uomo, accortosi del portafoglio lasciato momentaneamente sul bancone, vi aveva posizionato dei fogli di carta sopra, aveva preso il tutto e si era recato alle casse per pagare il suo acquisto, uscendo dal negozio.

Il furto con destrezza, questo il reato di cui è stato accusato, ha mostrato però una grave falla: il ladro aveva pagato con la carta di credito, che ha permesso alla Polizia di Stato di rintracciarlo in breve tempo.

Dipendente di un’azienda romana, era venuto in città sia per lavoro, aveva infatti fatto acquisti per il suo datore di lavoro, che per partecipare ad una festa nei dintorni di Orvieto, dove è stato rintracciato dagli agenti che lo hanno denunciato.

Il portafoglio è stato ritrovato nelle campagne circostanti ancora con i documenti ma privo dei 600 euro che conteneva.

 

 

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com