Palazzo del Capitano del Popolo, pubblicato il nuovo bando di gara. Germani, “importante il coinvolgimento degli operatori orvietani”

Questo articolo è stato letto 122 volte

Il Comune di Orvieto torna alla carica con il Palazzo del Capitano del Popolo. E’ stato pubblicato dal 7 agosto il nuovo bando pubblico per la concessione in gestione dell’edificio storico denominato Palazzo del Capitano del Popolo di proprietà comunale, per un suo sviluppo quale sede di convegni, esposizioni ed eventi in genere. I soggetti interessati dovranno presentare le proposte di project financing entro le 12 del prossimo 5 ottobre 2018.  I punti salienti che dovranno essere messi in risalto saranno: tipologia di domanda e di eventi, strumenti e canali di marketing tipologia e modalità di gestione dei servizi, professionalità impiegate, ipotesi di risultati attesi, esistenza di eventuali rapporti di partnership con operatori economici privati del settore della ricettività turistica, piano economico-finanziario che indichi la quota di risorse proprie che il candidato intende destinare al progetto. 

Si torna dunque a parlare di gestione del Palacongressi ormai da troppi anni poco utilizzato e con dei lavori di adeguamento che dovranno assolutamente essere ultimati prima dell’eventuale ingresso del nuovo gestore. Nella relazione tecnica allegata al bando e firma dell’ingegner Longhi si specifica che tutte le opere prescritte dovrebbero essere completate entro il prossimo mese di ottobre così da permettere una nuova autorizzazione per il pubblico spettacolo senza altre prescrizioni.  Il sindaco Germani ha spiegato che “l’amministrazione resta convinta più che mai che la strada dell’esternalizzazione della struttura sia l’unica perseguibile per garantire un rilancio sul mercato di questa fondamentale struttura, nell’ambito di un più ampio progetto di sviluppo economico e turistico della città”.  Sempre il sindaco ha poi spiegato che il nuovo bando è il risultato della mediazione tra tutte le indicazioni che sono giunte in questi mesi da consiglio, opposizione, tessuto cittadino “e in particolar modo quello imprenditoriale del settore, del quale è imprescindibile il coinvolgimento perché l’operazione abbia successo”.

Certo gli operatori del settore vogliono e credono in un Palacongressi e il loro coinvolgimento è implicito, anzi è nelle cose visto che l’ospitalità e la logistica non possono che essere offerte da chi lavora sul territorio.  Per prendere visione del bando ecco il link: http://ww2.gazzettaamministrativa.it/opencms/opencms/_gazzetta_amministrativa/amministrazione_trasparente/_umbria/_orvieto/110_ban_gar_con/2018/Documenti_1533551969223/

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com