Andrea Sacripanti, “sul Palacongressi chiedo una capigruppo e sono pronto a inviare tutto alla Corte dei Conti”

Questo articolo è stato letto 200 volte

Riceviamo e volentieri pubblichiamo una comunicato del consigliere del Gruppo Misto Andrea Sacripanti che ha chiesto una convocazione urgente della commissione capigruppo per discutere del nuovo bando per il Palazzo del Capitano del Popolo

 

Ho chiesto informalmente al presidente Angelo Pettinacci di convocare d’urgenza una commissione capigruppo in cui venga esaminato il nuovo bando di affidamento del Palazzo dei Congressi che, ad una prima lettura, appare una vera e propria marchetta preelettorale.  Cosa ne pensano in proposito quei Consiglieri del PD il cui voto è stato determinante per la bocciatura del precedente progetto sul presupposto, errato, che il canone di locazione corrispondeva a soli 800 euro annui per 10 anni confondendo volutamente e pretestuosamente il valore del progetto che ammontava a 100 mila euro con quello che sarebbe stato il canone di locazione risultante dallo svolgimento della successiva gara di appalto. 

Che cosa dicono oggi lor signori di fronte ad un bando che prevede un termine di concessione di 4 anni di cui i primi tre a titolo completamente gratuito e che soltanto nel quarto anno prevede un canone di locazione di 12 mila euro portando un canone complessivo, redistribuito per tutta la durata della concessione, di 250 euro al mese?

La questione è ancora più grave se si considera che il Comune si impegna a corrispondere al gestore fino 20 mila euro annui per la promozione della struttura attingendo dalla tassa di soggiorno. In quattro anni, dunque, si crea di fatto un deficit di 68.000 euro, 80 mila – 12 mila, e a nulla vale l’ipotetico rinnovo per i successivi 4 anni a canone oneroso di 12 mila perché previsto in via del tutto eventuale!

Se si vuole affidare a soggetti esterni la gestione del Palazzo, ebbene lo si faccia su presupposti imprenditoriali e convenienti sia per il Comune che per i privati. Non si può sempre giocare a fare gli imprenditori con i soldi pubblici!

In attesa che il presidente Pettinacci convochi la Commissione per i chiarimenti del caso, valuterò se trasmettere fin d’ora il bando alla Corte dei Conti.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com