Videsorveglianza della città. Via libera al secondo stralcio del sistema di telecamere

Questo articolo è stato letto 239 volte

Continua il progetto di videosroveglianza del Comune di Orvieto con il via libera al secondo stralcio arrivato dal comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica che si è tenuto a Terni lo scorso 17 luglio.  Il progetto del Comune ha ottenuto l’approvazione immediata ed è stato avviato al Ministero per la procedura di finanziamento così come previsto dal dl 14 del 2017.

L’assessore alla Polizia Locale, Andrea Vincenti, esprimendo la sua soddisfazione per l’autorizzazione ottenuta ha spiegato che “si tratta del secondo stralcio operativo di un complesso programma di protezione del territorio.  A giugno è stato completato il primo stralcio e abbiamo cercato di dare una risposta alla necessità di proteggere il territorio dai reati predatori. Sono state installate otto telecamere che sorvegliano la zona del casello, la SS71 all’altezza dell’abitato La Svolta e al bivio Hescanas e la zona industriale di Fontanelle di Bardano.  Il sistema è in grado di identificare i veicoli attraverso un sistema di lettura delle targhe che consente di effettuare verifiche in tempo reale per capire se si possa trattare di un veicolo sospetto”.  Proprio dopo aver terminato i lavori per questa prima parte il Comune ha presentato domanda per il secondo stralcio che prevede l’installazione di altre 16 telecamere.

Sempre Vincenti ha spiegato che in questo caso il sistema “è finalizzato alla protezione degli aspetti di sicurezza urbana che sono di stretta competenza dei Comuni: dalla tutela della quiete e del decoro urbano, alla prevenzione di fenomeni di microcriminalità e di abusivismo, alla protezione del patrimonio storico e architettonico.  La sicurezza della nostra città – conclude Vincenti – è un obiettivo primario, perché è fondamentale tutelare più possibile la serenità delle famiglie e delle attività. In questo senso, siamo impegnati per reperire ulteriori risorse, al fine di incrementare il numero di postazioni ed ampliare le zone coperte dalla videosorveglianza, in tutte le frazioni del territorio comunale. Esigenza che è molto sentita dai nostri concittadini”.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com