Turismo a gonfie vele nel mese di maggio. A fine luglio nuova riunione dell’osservatorio su tassa di soggiorno

Questo articolo è stato letto 169 volte

Il servizio turistico regionale ha diffuso i dati ufficiali relativi al movimento alberghiero ed extra-alberghiero del mese di maggio.  I risultati sembrano essere lusinghieri per Orvieto con 13.413 arrivi, (+22.4%) e presenze che hanno toccato quota 25.472 con un incremento del 36,19% sullo stesso mese del 2017.  Sempre dai dati regionali si evince che gli italiani sono aumentati del 18,44% con le presenze che hanno raggiunto le 9.809 con un aumento del 41%. Anche per quanto riguarda gli stranieri Orvieto si conferma una città in crescita con il 25% in più di arrivi e 33,34% di presenze sempre sullo stesso mese del 2017.  Andando più nello specifico i dati fanno emergere che per l’intero settore alberghiero classico gli arrivi sono cresciuti del 12% mentre le presenze sono in crescita del 19,28%.  I numeri registrano una forte crescita degli italiani mentre per quanto riguarda gli stranieri il dato permane positivo anche se più contenuto. Molo forte la crescita per quanto riguarda il settore extra-alberghiero con un +41,95% di arrivi e un +60,56% delle presenze. 

Soddisfazione dell’assessore al turismo Andrea Vincenti che in una nota spiega, “anche quelli dello scorso maggio sono numeri molto positivi, che premiano gli sforzi della città tutta: dagli operatori dell’accoglienza e della ristorazione, alle guide turistiche, fino alle istituzioni locali e regionali che con un’importante campagna promozionale hanno sostenuto e sostengono la visibilità dell’Umbria e di Orvieto in particolare”.  Vincenti ha anche spiegato che “per questa stagione abbiamo adottato una strategia precisa, nel senso di posticipare molti importanti eventi di richiamo al periodo autunnale, confidando in tal modo di mantenere alti gli afflussi anche in mesi in cui normalmente si riscontra una fisiologica flessione”.

A fine nota Vincenti comunica anche un importante notizia riguardante la tassa di soggiorno confermando la volontà dell’amministrazione di coinvolgere tutti nelle decisioni più importanti per la città, “l’osservatorio sulla tassa di soggiorno sarà di nuovo convocato entro la fine di luglio”.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com