La Zambelli Orvieto fortifica il posto-quattro con Silvia Bussoli

Questo articolo è stato letto 38 volte

Le temperature elevate non fermano le operazioni della Zambelli Orvieto che procede a testa bassa nell’allestimento dell’organico da presentare al prossimo campionato di serie A2 femminile.
Si cercano i profili ideali da inserire nel roster delle tigri gialloverdi, lo staff dirigenziale insieme a quello tecnico sta esaminando le varie opportunità disponibili per capire quali siano gli elementi che fanno al proprio caso.
Con l’inizio del mese di luglio si concretizza un altro colpo di mercato, si tratta della sesta novità nel collettivo rupestre, ottava pedina dello scacchiere chiamato a tenere alti i propri colori nella seconda categoria nazionale.
Ad indossare la maglia orvietana sarà la schiacciatrice Silvia Bussoli che mostra subito di avere le idee chiare: «Già dalle prime telefonate intercorse con i vertici dirigenziali ho avvertito l’entusiasmo che c’è all’interno della società sportiva, l’ho percepito distintamente e questo mi fornisce grandi stimoli. Una cosa che mi è piaciuta tanto è che il club sia attento e ritenga importante la persona nel suo complesso, al di là delle capacità tecniche credo sia importante dare valore anche alle qualità morali ed umane».
Per la giocatrice di origine emiliana che proviene dalla massima categoria italiana sarà questa la quarta partecipazione alla A2, un’esperienza che tornerà utile alla causa delle umbre che per la seconda volta saranno al via.
«Le formazioni mi sembrano particolarmente attrezzate, sarà un campionato che regalerà emozioni, tutte le squadre si stanno rinforzando, sicuramente sarà un torneo difficile e bello, altrettanto probabilmente ci sarà come sempre molto equilibrio».
Mancano ancora diverse settimane al ritorno in palestra ma la giocatrice venticinquenne ha delineato bene nella sua testa cosa la attende e quali saranno gli obiettivi individuali da perseguire.
«L’energia e la positività sono caratteristiche che mi appartengono e le ho sentite anche nel club orvietano, quando si verifica questo l’affinità è maggiore e mi rende molto felice, questo mi ha spinto a prendere la decisione di firmare. Nella prossima stagione agonistica mi metterò in gioco e cercherò di dare il meglio per la squadra, cosa che negli ultimi due anni un po’ mi è mancata. Parto perciò con una forte motivazione, le mie aspettative sono di fare bene nel prossimo anno e di dare sempre il massimo».
Silvia Bussoli è nata il 22 novembre 1993 a Pavullo nel Frignano, è alta 183 cm. e si è avvicinata alla pallavolo a sette anni nel suo paese, il campionato under 16 ed under 18 lo ha disputato a Vignola giocando un anno in C e due in B2, nel 2012 è arrivata la chiamata di Crovegli (A2) dove è rimasta per un biennio, si è spostata poi a Pinerolo (B1) e successivamente a San Lazzaro (B1), dal 2016 è stata protagonista a Pesaro dove ha vinto la A2 e poi ha giocato in A1, ora sarà una tigre di Orvieto.
 
 
 
Le temperature elevate non fermano le operazioni della Zambelli Orvieto che procede a testa bassa nell’allestimento dell’organico da presentare al prossimo campionato di serie A2 femminile. Si cercano i profili ideali da inserire nel roster delle tigri gialloverdi, lo staff dirigenziale insieme a quello tecnico sta esaminando le varie opportunità disponibili per capire quali siano gli elementi che fanno al proprio caso. Con l’inizio del mese di luglio si concretizza un altro colpo di mercato, si tratta della sesta novità nel collettivo rupestre, ottava pedina dello scacchiere chiamato a tenere alti i propri colori nella seconda categoria nazionale. Ad indossare la maglia orvietana sarà la schiacciatrice Silvia Bussoli che mostra subito di avere le idee chiare: «Già dalle prime telefonate intercorse con i vertici dirigenziali ho avvertito l’entusiasmo che c’è all’interno della società sportiva, l’ho percepito distintamente e questo mi fornisce grandi stimoli. Una cosa che mi è piaciuta tanto è che il club sia attento e ritenga importante la persona nel suo complesso, al di là delle capacità tecniche credo sia importante dare valore anche alle qualità morali ed umane». Per la giocatrice di origine emiliana che proviene dalla massima categoria italiana sarà questa la quarta partecipazione alla A2, un’esperienza che tornerà utile alla causa delle umbre che per la seconda volta saranno al via. «Le formazioni mi sembrano particolarmente attrezzate, sarà un campionato che regalerà emozioni, tutte le squadre si stanno rinforzando, sicuramente sarà un torneo difficile e bello, altrettanto probabilmente ci sarà come sempre molto equilibrio». Mancano ancora diverse settimane al ritorno in palestra ma la giocatrice venticinquenne ha delineato bene nella sua testa cosa la attende e quali saranno gli obiettivi individuali da perseguire. «L’energia e la positività sono caratteristiche che mi appartengono e le ho sentite anche nel club orvietano, quando si verifica questo l’affinità è maggiore e mi rende molto felice, questo mi ha spinto a prendere la decisione di firmare. Nella prossima stagione agonistica mi metterò in gioco e cercherò di dare il meglio per la squadra, cosa che negli ultimi due anni un po’ mi è mancata. Parto perciò con una forte motivazione, le mie aspettative sono di fare bene nel prossimo anno e di dare sempre il massimo». Silvia Bussoli è nata il 22 novembre 1993 a Pavullo nel Frignano, è alta 183 cm. e si è avvicinata alla pallavolo a sette anni nel suo paese, il campionato under 16 ed under 18 lo ha disputato a Vignola giocando un anno in C e due in B2, nel 2012 è arrivata la chiamata di Crovegli (A2) dove è rimasta per un biennio, si è spostata poi a Pinerolo (B1) e successivamente a San Lazzaro (B1), dal 2016 è stata protagonista a Pesaro dove ha vinto la A2 e poi ha giocato in A1, ora sarà una tigre di Orvieto.      
Leggi tutto su: OrvietoSport
La Zambelli Orvieto fortifica il posto-quattro con Silvia Bussoli


Comments

comments

Popups Powered By : XYZScripts.com