Detenuto di nazionalità rumena in permesso premio evade dal carcere di Orvieto

Questo articolo è stato letto 441 volte

Un detenuto di nazionalità rumena, in carcere per violazione legge
stupefacenti, fine pena 2027, dopo aver fruito di un permesso
premio, non ha fatto rientro in Istituto rendendosi irreperibile.

A dare la notizia è l’O.S.A.P.P. (Organizzazione Sindacale
Autonoma Polizia Penitenziaria) per voce del Segretario Generale
Leo Beneduci che aggiunge:
“Anche se in forma diversa l’episodio rappresenta l’ennesimo caso
riguardante la pessima gestione del sistema penitenziario atteso tra
l’altro che il danno che perviene dall’evento ha due sfaccettature:
l’uno riguardante il danno alla sicurezza della collettività e l’altro più
prettamente economico nei confronti dell’ erario per ciò che
riguarda l’impiego delle unità delle Forze di Polizia tra cui la Polizia
Penitenziaria, tra l’altro distolte da altri utili servizi, per le ricerche
dell’evaso.
Fermo restando – conclude Beneduci – che alla concessione di
permessi ai detenuti concorrono vari pareri e che rispetto a tali
pareri e ai relativi consensi andranno svolti gli urgenti accertamenti
del caso, come organizzazione sindacale ribadiamo l’esigenza
inderogabile della generale revisione delle modalità di esecuzione
delle pene detentive nel nostro Paese, con particolare riferimento al
ruolo della Polizia Penitenziaria i cui appartenenti sono pressoché
gli unici a conoscere realmente la vita detentiva e i soggetti che vi
espiano il proprio debito nei confronti della società civile”.

Comments

comments

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com