Alla Festa dei Carabinieri encomio al capitano Giuseppe Viviano, comandante della compagnia di Orvieto

Questo articolo è stato letto 174 volte

Il 204° compleanno dei Carabinieri si è festeggiato il 5 giugno anche a Terni ed è stata l’occasione anche per premiare i militari che si sono distinti per azioni e indagini particolari.  A ricevere un encomio è stato anche l’attuale comandante della compagnia dei Carabinieri di Orvieto, capitano Giuseppe Viviano. 

Il riconoscimento è stato conferito per le attività d’indagine che Viviano ha svolto in Campania, ancora tenente.  Tra il 2015 e il 10 aprile del 2017 i Carabinieri coordinati dal comandante del nucleo operativo radiomobile tenente Viviano hanno indagato su una lunga serie di minacce e atti intimidatori compiuti ai danni di sedi di istituzioni, enti, associazioni e giornali dei comuni di Giugliano di Napoli, Marano, Villaricca, Qualiano, Melito di Napoli e Mugnano.

A compiere gli atti un gruppo denominato NFO che ha tentato di intimidire e minacciare assessori, presidenti di Pro-Loco, giornalisti e sindaci delle città dell’hinterland di Napoli.  Per essere più convincenti oltre a scritte minacciose sui muri in alcuni casi sono passati anche alle vie di fatto con ordigni incendiari.  Il 10 aprile del 2017 è scattata l’operazione che ha portato all’arresto di 4 persone con l’accusa di violenze e minacce ad un corpo politico, amministrativo o giudiziario, aggravata dall’uso di armi, ricettazione, danneggiamento aggravato e danneggiamento a seguito di incendio.

foto di Alberto Mirimao cortesemente concessa da Umbriaon.it

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com