Germani chiede al Prefetto un incontro urgente per parlare dei pendolari dopo l’ennesimo allarme lanciato da Sacripanti

Questo articolo è stato letto 120 volte

I pendolari quasi quotidianamente si trovano a dover viaggiare con ritardi più o meno pesanti, carrozze non proprio pulite e informazioni saltuarie se non assenti.  Il problema è stata rappresentato dal consigliere Andrea Sacripanti durante l’ultimo consiglio comunale dello scorso 10 maggio. Il sindaco è intervenuto e ha richiesto ufficialmente un incontro urgente al Prefetto di Terni, Paolo De Biagi con tutti gli enti coinvolti. Nel frattempo i pendolari continuano a subire i ritardi e anche quando questi sono dovuti a eventi eccezionali, come ad esempio l’allagamento dei binari di Orte, la comunicazione e soprattutto la prevenzione e poi riprogrammazione sembrano andare molto a rilento. Basta girare su fb per imbattersi in qualche foto di tabelle orarie con ritardi e soppressioni praticamente ogni giorno. 

Proprio per discutere e trovare delle soluzioni valide Germani ha richiesto un incontro con il ministero, la Regione, Trenitalia “al fine di affrontare il grave problema dei crescenti disservizi patiti dagli utenti dei collegamenti tra Roma e Firenze, particolarmente dai pendolari del nostro territorio. La situazione – sottolinea il sindaco – ha raggiunto di recente livelli di gravità inaccettabile, tali da pregiudicare i diritti fondamentali della persona: i ritardi avvengono con frequenza ormai quasi quotidiana. Questo invito se si ritiene opportuno, potrebbe bene essere esteso ai sindaci delle città di Chiusi e Orte”.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com