La Zambelli Orvieto è disarmata e perde in tre set a Mondovì

Questo articolo è stato letto 64 volte

MONDOVÌ (CN) – Parte male l’avventura della Zambelli Orvieto nei quarti di finale dei play-off promozione di serie A2 femminile che rappresentano una continuazione del campionato per le otto formazioni migliori.
Fin dal primo pallone le tigri gialloverdi non paiono in grande spolvero, soffrono in ricezione, stentano a trovare le contromisure a muro e commettono più errori del solito, impedendo di avere un rendimento accettabile.
Gestisce meglio i nervi la Lpm Bam Mondovì che davanti ai suoi tifosi si esalta e si aggiudica così gara-uno portandosi così in vantaggio nella serie con un match non trascendentale ma certamente più concreto.
Le squadre scendono in campo con l’assetto annunciato, Rivero fa capire che c’è, ma la tensione causa diversi errori ed il punteggio non si schioda (8-8). Le piemontesi cercano di scappare ma Ginanneschi ci mette impegno e riesce ad impattare (14-14). Qualche sbavatura porta avanti le locali che sfruttano Bici per prendere il largo (20-15). È lo strappo decisivo che manda al vantaggio.
Invertiti i campi Grigolo (metterà otto palle a terra) rompe gli indugi e comincia ad andare a segno con continuità (4-6). L’inerzia cambia con Bici dai nove metri che raccoglie anche un ace ed opera il sorpasso (9-7). Il muro umbro consente di agganciare ma un nuovo turno di servizio, stavolta di Biganzoli, crea un nuovo allungo a più quattro che Mio Bertolo prima e Grigolo poi annullano (16-16). Qui finisce la spinta, Biganzoli da fondo campo scopre il nervo alle rivali e rincara la dose.
Nel terzo frangente provano ad andare al comando le orvietane ma ogni tentativo viene neutralizzato (10-10). Il muro umbro comincia a funzionare e Montani incide in primo tempo portando per la prima volta avanti di quattro ma anche stavolta le piemontesi trovano la forza per rimontare (17-18). Allo sprint è ancora Biganzoli da fondo campo e Rebora a rete a mettere la freccia (24-21). Tre palle-match sono annullate e si va ai vantaggi, ci sono occasioni per entrambe ma decisivo è un errore in attacco che fa esultare Mondovì.
Nessun dramma per la Zambelli che deve concentrarsi per la seconda sfida, mercoledì 18 aprile tra le mura del Pala-Papini (ore 20,30) c’è la possibilità di ribaltare il risultato e prolungare la serie che porta in semifinale.
LPM BAM MONDOVÌ – ZAMBELLI ORVIETO = 3-0
(25-18, 25-20, 29-27)
MONDOVÌ: Biganzoli 15, Rivero 13, Bici 13, Rebora 10, Camperi 4, Demichelis, Agostino (L), Costamagna. N.E. – Mazzotti, Sciolla, Rolando. All. Davide Alessandro Delmati e Claudio Basso.
ORVIETO: Grigolo 13, Ginanneschi 10, Montani 9, Santini 7, Mio Bertolo 7, Valpiani 1, Rocchi (L1), Ciarrocchi, Muzi. N.E. – Aricò, Zonta, Venturi (L2). All. Matteo Solforati e Giuseppe Iannuzzi.
Arbitri: Antonio Licchelli (RE) ed Angelo Santoro (VA).
LPM BAM (b.s. 8, v. 9, muri 7, errori 10).
ZAMBELLI (b.s. 4, v. 2, muri 7, errori 20).
 
MONDOVÌ (CN) – Parte male l’avventura della Zambelli Orvieto nei quarti di finale dei play-off promozione di serie A2 femminile che rappresentano una continuazione del campionato per le otto formazioni migliori. Fin dal primo pallone le tigri gialloverdi non paiono in grande spolvero, soffrono in ricezione, stentano a trovare le contromisure a muro e commettono più errori del solito, impedendo di avere un rendimento accettabile. Gestisce meglio i nervi la Lpm Bam Mondovì che davanti ai suoi tifosi si esalta e si aggiudica così gara-uno portandosi così in vantaggio nella serie con un match non trascendentale ma certamente più concreto. Le squadre scendono in campo con l’assetto annunciato, Rivero fa capire che c’è, ma la tensione causa diversi errori ed il punteggio non si schioda (8-8). Le piemontesi cercano di scappare ma Ginanneschi ci mette impegno e riesce ad impattare (14-14). Qualche sbavatura porta avanti le locali che sfruttano Bici per prendere il largo (20-15). È lo strappo decisivo che manda al vantaggio. Invertiti i campi Grigolo (metterà otto palle a terra) rompe gli indugi e comincia ad andare a segno con continuità (4-6). L’inerzia cambia con Bici dai nove metri che raccoglie anche un ace ed opera il sorpasso (9-7). Il muro umbro consente di agganciare ma un nuovo turno di servizio, stavolta di Biganzoli, crea un nuovo allungo a più quattro che Mio Bertolo prima e Grigolo poi annullano (16-16). Qui finisce la spinta, Biganzoli da fondo campo scopre il nervo alle rivali e rincara la dose. Nel terzo frangente provano ad andare al comando le orvietane ma ogni tentativo viene neutralizzato (10-10). Il muro umbro comincia a funzionare e Montani incide in primo tempo portando per la prima volta avanti di quattro ma anche stavolta le piemontesi trovano la forza per rimontare (17-18). Allo sprint è ancora Biganzoli da fondo campo e Rebora a rete a mettere la freccia (24-21). Tre palle-match sono annullate e si va ai vantaggi, ci sono occasioni per entrambe ma decisivo è un errore in attacco che fa esultare Mondovì. Nessun dramma per la Zambelli che deve concentrarsi per la seconda sfida, mercoledì 18 aprile tra le mura del Pala-Papini (ore 20,30) c’è la possibilità di ribaltare il risultato e prolungare la serie che porta in semifinale. LPM BAM MONDOVÌ – ZAMBELLI ORVIETO = 3-0 (25-18, 25-20, 29-27) MONDOVÌ: Biganzoli 15, Rivero 13, Bici 13, Rebora 10, Camperi 4, Demichelis, Agostino (L), Costamagna. N.E. – Mazzotti, Sciolla, Rolando. All. Davide Alessandro Delmati e Claudio Basso. ORVIETO: Grigolo 13, Ginanneschi 10, Montani 9, Santini 7, Mio Bertolo 7, Valpiani 1, Rocchi (L1), Ciarrocchi, Muzi. N.E. – Aricò, Zonta, Venturi (L2). All. Matteo Solforati e Giuseppe Iannuzzi. Arbitri: Antonio Licchelli (RE) ed Angelo Santoro (VA). LPM BAM (b.s. 8, v. 9, muri 7, errori 10). ZAMBELLI (b.s. 4, v. 2, muri 7, errori 20).  
Leggi tutto su: OrvietoSport
La Zambelli Orvieto è disarmata e perde in tre set a Mondovì


Comments

comments

Popups Powered By : XYZScripts.com