Forte scossa di terremoto, trema l’Umbria. Epicentro ancora Muccia

Questo articolo è stato letto 845 volte

Una forte scossa di terremoto è stata distintamente avvertita in tutta l’Umbria, e in buona parte dell’Italia centrale, questa mattina, martedì 10 aprile, intorno alle 5.

Il sisma, di magnitudo 4.6, con epicentro a Muccia nel Maceratese, secondo quanto indicato dall’Ingv, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia italiano, è stato registrato a una profondità di 9 chilometri, precisamente alle 5.11 e 30 secondi (ora italiana).

Siamo al confine tra Umbria e Marche, in provincia di Macerata, dove da giorni si ripete uno sciame sismico. Non è passata un’ora quando sempre a Muccia si è registrata una nuova scossa. E poco dopo un’altra ancora, con epicentro a Pieve Torina. Entrambi di magnitudo 3.5. La prima alle 5.46 e, la seconda, alle 6.03. Insieme a tante altre di magnitudo di poco superiore ai due gradi. Al momento non si hanno notizie di eventuali danni a persone o cose.

A Pieve Torina, in provincia di Macerata, il sindaco ha annunciato di tenere chiuse le scuole a causa di danni subiti alle strutture su cui sono in corso verifiche più approfondite, anche alle Sae, gli alloggi di emergenza. Trenitalia, a seguito della scossa e in forma precauzionale, ha deciso di sospendere i treni lungo la linea interna Civitanova Marche – Macerata per effettuare controlli sulla tenuta della strada ferrata. La circolazione dovrebbe riprendere alle 9.

 

 

 

 

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com