8 Marzo 2018: il sindaco rivolge un pensiero riconoscente alle varie generazioni di Donne della città

Questo articolo è stato letto 302 volte

All’inagurazione delle panchine “verdi” dedicate a quattro illustri donne orvietane e di una nuova panchina “rossa” simbolo della lotta al femminicidio presso il piazzale della Scuola Media “L. Signorelli”, questa mattina il Sindaco ha rinnovato l’impegno dell’Amminstrazione sui temi dell’educazione e formazione, del lavoro femminile e delle politiche sociali in favore delle donne e della famiglia

Nella Giornata Internazionale della Donna e in occasione dell’inaugurazione, avvenuta stamattina nel piazzale della Scuola Media “Luca Signorelli” delle panchine “verdi” dedicate a quattro donne orvietane illustri e alla panchina “rossa” simbolo della lotta al femminicidio, il Sindaco di Orvieto, Giuseppe Germani ha rivolto un pensiero riconoscente a tutte le generazioni di Donne della nostra città, rinnovando l’impegno dell’Amministrazione Comunale sui temi dell’educazione e formazione, del lavoro femminile, del potenziamento della rete sociale a supporto delle famiglie e delle donne nei carichi di cura di minori e anziani.
“La crisi ai vari livelli e le conseguenti difficoltà che in questi ultimi anni hanno attraversato la società nazionale e locale – afferma il Sindaco – hanno trasformato e sicuramente peggiorato la fisionomia socio-economica di ogni realtà, la tenuta sociale, ma anche la dialettica e i rapporti fra le persone, l’acutizzarsi della conflittualità fino a sfociare, talvolta, nel deprecabile fenomeno della violenza sulle donne e del femminicidio, come purtroppo i recenti fatti di cronaca di ricordano, intorno al quale si deve invece mobilitare ciascuna comunità in una azione coordinata di contrasto su più fronti”.
“Su tutti questi aspetti della condizione femminile e dell’affermazione della cultura di genere – conclude – il Comune di Orvieto è presente con azioni concrete sul terreno delle Politiche Sociali e lotta alla povertà, anche quella educativa e culturale che è sempre alla base della disgregazione e perdita di valori e diritti, nonché con progetti ed azioni di assistenza familiare e tutela dei minori e degli anziani. 
Al centro però di tutto questo sta la comune necessità di Istituzioni e cittadini, e alla capacità di donne e uomini, giovani, adulti e anziani, di rimettere al centro il bisogno di sentirsi parte di una comunità locale che deve evolvere insieme innanzitutto nella tenuta dei propri valori per affermare nuovi diritti. Di qui l’impegno dell’Amministrazione Comunale a ricercare nuove occasioni di dialogo”.  

Dentro La Citta – Panchine from anthesya comunicazione on Vimeo.

Dentro La Citta – Panchine – Anna Rita Bellini from anthesya comunicazione on Vimeo.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com