Per il Giorno del Ricordo si parla di foibe al Palazzo dei Sette il 17 alle 11

Questo articolo è stato letto 269 volte

L’amministrazione comunale invita i cittadini a celebrare il “Giorno del Ricordo” delle vittime delle foibe, dell’esodo degli istriani, fiumani e dalmati dalle loro terre di millenario insediamento autoctono nell’Adriatico Orientale alla fine della Seconda Guerra Mondiale, istituito con legge nazionale n. 92 del 30 marzo 2004.

“La Repubblica Italiana – è scritto nel manifesto dell’Amministrazione Comunale – riconosce il giorno 10 febbraio quale Giorno del Ricordo, al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale”.   Per conservare e rinnovare la memoria di questi avvenimenti, Sabato 17 febbraio 2018 alle ore 11.00 nell’Atrio del Palazzo dei Sette si terrà il convegno promosso dalla Federazione delle Associazioni degli Esuli Istriani, Fiumani e Dalmati dal titolo LA GENERAZIONE DEL RICORDO – Le ragioni dell’esodo: Foibe e pulizia etnica.

L’incontro si aprirà con il saluto del sindaco di Orvieto, a cui seguiranno gli interventi dei relatori: Toni Concina – Testimonianza vera, Antonio Ballarin – Foibe ed Esodo: negazionismo e giustificazionismo, Lorenzo Salimbeni – “Sul ciglio della Foiba” Storie e vicende dell’italianità. Coordina il dibattito Marella Pappalardo.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com