Alla cappella dell’ospedale la Santa Messa per la Giornata del Malato con il vescovo Benedetto Tuzia

Questo articolo è stato letto 255 volte

Si è celebrata domenica 11 febbraio in occasione della XXVI Giornata del Malato, la Santa Messa alla Cappella dell’ospedale Santa Maria della Stella celebrata da S.E il vescovo Benedetto Tuzia.  Ad animare la celebrazione c’è stato il coro parrocchiale di Canale.

A breve online la registrazione della Santa Messa celebrata da S.E.il 

Vescovo della diocesi di Orvieto-Todi Benedetto Tuzia,  in occasione della Giornata del malato su orvietolifetv.

Per l’occasione il cappellano dell’ospedale, Padre Nicola Bocuzzo ha regalato ai malati, ai medici e agli operatori sanitari una piantina d’edera.  Ecco di seguito la lettera che proprio padre Nicola  ha scritto per spiegare il perché di questa scelta.

Per l’occasione a tutti i malati ricoverati nell’Ospedale di Orvieto e a tutto il personale direttivo, medico, paramedico, infermieristico e operatori sanitari abbiamo regalato una piantina di edera.  Il perché sta proprio nel modo di vivere dell’edera. Infatti essa per vivere ha bisogno di qualcosa a cui attaccarsi, a cui aggrapparsi.  La sua vita è legata a qualcosa di esterno a lei, a qualcosa che gli sta accanto.

Così è la vita dei malati.  Per vivere devono “aggrapparsi”, devono aver fiducia, devono affidarsi ai medici, agli infermieri, agli operatori sanitari e a tante altre persone.  E questo non è una cosa semplice però è indispensabile.  Se non si affidano e se non si fidano difficilmente potranno raggiungere la guarigione.

Cari malati, abbiate fiducia. E voi personale tutto comportatevi in modo da meritare la loro fiducia.  I malati si affidano a voi.  Non li deludete.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com