Annuncio del sindaco, il convegno su banca e territorio rinviato a dopo le elezioni

Questo articolo è stato letto 78 volte

Il sindaco di Orvieto ha deciso di rinviare a dopo le elezioni politiche lo svolgimento del convegno su “Cassa di Risparmio, Fondazione e Territorio Orvietano e delle aree interne. Ricostruire un destino comune” promosso dall’amministrazione comunale per il prossimo martedì 13 febbraio.

La decisione di rinviare l’incontro a dopo le elezioni – fa sapere lo stesso sindaco – è quella che, da più parti, numerosi candidati alle prossime elezioni politiche nei collegi dell’Umbria avrebbero partecipato e chiesto di intervenire al convegno che, per l’importanza che la materia riveste per l’intera collettività, non può essere però argomento di dispute politiche che l’amministrazione comunale intende assolutamente evitare nell’interesse della comunità.  Nell’occasione, il sindaco ribadisce i quattro punti fondamentali, che sull’argomento rappresentano la posizione dell’intera giunta municipale:

1. Forte preoccupazione per la situazione economica delle famiglie che hanno investito i propri risparmi in prodotti che in questo momento hanno già perso un terzo del valore e costituiscono risorse sottratte all’economia del territorio.

2. Forte preoccupazione per i livelli occupazionali del settore bancario, soprattutto nella prospettiva di possibili fusioni che annullerebbero peraltro una banca di territorio.

3. Consapevolezza del ruolo fondamentale che può svolgere una banca di territorio nello sviluppo economico, soprattutto in un momento di ripresa delle attività che faticosamente stiamo portando avanti.

4. Sostegno convinto al ruolo della Fondazione bancaria, sia quale strumento per gli interventi filantropici e di sviluppo, sia quale strumento di controllo dell’attività della banca conferitaria, con l’auspicio che possa e voglia continuare a seguirne le vicende con la consueta attenzione e professionalità.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *