Nuovo piano sanitario regionale, via ai tavoli tematici di confronto

Questo articolo è stato letto 386 volte

In Regione si discute del nuovo Piano sanitario regionale 2018-2020 e si aprono i tavoli tematici dove si approfondiranno le diverse tematiche individuate come cogenti per dare nuovo impulso alla sanità pubblica in Umbria.  Dal 5 febbraio, dunque, via ai dodici diversi tavoli a cui parteciperanno circa 250 persone, funzionari regionali, dipendenti Asl e ospedalieri, direttori di struttura complessa, sindacalisti, Anci, forum del terzo settore, associazioni degli utenti, pazienti e familiari, associazioni di volontariato. 

Insomma una visiona la più ampia possibile per poi giungere a una sintesi definitiva che verrà presentata dall’assessorato regionale alla sanità e al welfare.  Il punto di partenza per le discussioni tematiche è il nuovo modello di sanità che punta su qualità, equità, universalità, accessibilità, accessibilità e innovazione. Il calendario è fitto con partenza il 5 febbraio con quello dedicato alla psichiatria, poi, secondo quanto comunicato direttamente dall’assessorato, cure primarie e assistenza terzo livello territoriale, medicina d’iniziativa e malattie croniche (6 febbraio); disabilità e riabilitazione (8 febbraio); dipendenze (8 febbraio); cure palliative (9 febbraio); prevenzione (9 febbraio); rete ospedaliera (12 febbraio); ricerca e medicina di precisione (12 febbraio); emergenza-urgenza (13 febbraio); trapianti e sangue (13 febbraio); tecnologie/HTA e ICT/telemedicina (15 febbraio); infanzia ed età evolutiva (16 febbraio).

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popups Powered By : XYZScripts.com