Recupero evasione Imu, Orvieto seconda su sedici in Umbria

Questo articolo è stato letto 185 volte

 

Il Comune di Orvieto è secondo fra i 16 dell’Umbria con oltre 15miila abitanti in fatto di recupero dell’evasione del tributo Imu. Questo quanto dichiara la Corte dei conti che registra una percentuale di recupero per Orvieto pari al 56,51 per cento (prima Castiglione del lago con 57,77 per cento). “Un lavoro – ha sottolineato il primo cittadino orvietano nel commentare positivamente la performance virtuosa raggiunta – che per alcuni aspetti ha richiesto particolare impegno in quanto, pur non disponendo di tutti i necessari supporti software, sono state create in modo minuzioso importanti banche dati”.
Con il commento, Germani ha ribadito la roadmap relativa a questo tema: investire sulle risorse umane e informatiche e sulla collaborazione di altri uffici con quello dei tributi, favorire lo scambio dati mediante progetti finalizzati al raggiungimento di una maggiore equità fiscale, aumentare la platea di soggetti passivi e, una volta fuori definitivamente dal predissesto che finora ha comportato le tariffe Imu al massimo, diminuire le aliquote da applicare. “Non basta accertare – ha concluso il sindaco -, occorre puntare sulla tempestività della riscossione delle somme dovute dai contribuenti”.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *