Azzurra niente da fare a Savona

Questo articolo è stato letto 115 volte

 

Orvieto cede il passo a Savona proprio in casa delle Liguri in un confronto che ha visto in campo un primo quarto equilibrato e un terzo quarto nel quale le padrone di casa hanno guadagnato 20 punti fatali. A nulla è servito un finale eccezionale delle Orvietane che hanno recuperato 10 punti in 4’. Tosi apre le marcature dopo 13’’ e Bambini dalla lunetta accorcia le distanze. Rupnik, poi, da 3 fa allungare Orvieto sul 4 a 2, ma Savona prima pareggia e, dopo 3’, va in vantaggio con Skiadopoulou. Una botta e risposta, Tosi da 2 e Rupnik da 3, fa 8 a 7. Si gira sull’8 a 9 grazia e un canestro di Manfrè. Per Orvieto entra Grilli, per un po’ non si segna e le ospiti fanno 10 punti grazie ad un libero di Coffau. A 3’ è ancora 8 a 10 ma dopo 30’’ Villa, Chrysantidou e Rupnik illuminano il tabellone sul 10 a 14. Il primo quarto termina 12 a 14, un quarto equilibrato nel quale le squadre si sono rincorse sempre nel punteggio e la precisione di Orvieto da 3 ha fatto pendere nel finale la bilancia dalla parte delle ospiti. Il secondo periodo vede andare a segno il primo canestro dopo 50’’ ad opera di Grilli. Al 12’ il punteggio è di 14 a 19 e, al 13’, è di 16 a 19. Rupnik da 3 e Bambini da 2 cercano di incrementare il bottino per Orvieto ma Zanetti accorcia per Savona. Skiadopoulou, poi, fa girare sul 20 a 19 operando il sorpasso per le Liguri che si portano anche in vantaggio di 3 punti a 2’ e 30’’. Orvieto cerca di recuperare,  entra Lombardo per  Rupnik e Manfrè realizza da 2. Quando manca 1’ la Greca di Savona fa riallungare ancora le sue di 3 punti. Ancora Zanetti e Manfrè cambiano il punteggio che si fissa, al 20’, sul 25 a 23. Nel secondo quarto Savona fa meglio e guadagna  4 punti. Il punteggio è maturato nella seconda parte di periodo nella quale Savona ha accelerato. Le migliori fin qui Rupnik (8) e Skidopoulou (12). Nel terzo periodo, dopo 2’ è 28 a 23 e Manfrè segna il punto del 29 a 25. Porcu illude Orvieto che si porta a 2 lunghezze ma si gira sul 35 a 29 perché Savona allunga ancora. Guilavogui a 3’ e 30’’ fa prendere il largo alle padrone di casa che guadagnano 10 punti che diventano 11 poco dopo. Due volte Zanetti significa il 48 a 30 e finisce il terzo periodo sul 51 a 31. Un periodo nel quale Savona prende il largo, saranno 20 i punti alla fine che segneranno il vantaggio delle Liguri, con un parziale di 26 a 8. Skiadopoulou, Zanetti e Tosi hanno fatto la differenza mentre sul fronte di Orvieto, Rupnik, Manfrè e Porcu tengono accese le speranze. Nell’ultimo quarto,  dopo 3’, il tabellone segna il punteggio di 56 a 35, la gara prosegue sui binari dei 20 punti di vantaggio per Savona e la gara sembra decisa. Il quarto è equilibrato, Manfrè riduce a 15 i punti di svantaggio ma Zanetti, a 3’, fa una differenza di nuovo di 17 punti. La gara è praticamente chiusa anche se Orvieto recupera 10 punti e finisce con il punteggio di 64 a 51

Cestistica Savonese: Sansalone 2, Penz 3, Zanetti 16, Skiadopoulou 25, Tosi 11, Ambrosi, Guilavogui 2, Roncallo, Alea 3, Villa 2, Bianconi; all. Pollari

Azzurra Orvieto Basket: Porcu 4, Coffau 4, Rupnik 10, Bambini 4, Manfrè 15, Grilli 2, Petronyte, Kolar 2, Chrysantidou 7, Lombardo 3; all. Romano

Arbitri: Culmone e Cassinadri

Risultato:  64 – 51  (12 – 14 /  25 – 23 / 51 – 31)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *