Arriva la capolista Cannara. Orvietana in emergenza acciacchi

Questo articolo è stato letto 201 volte

Al “Muzi” di Orvieto arriva la capolista Cannara e l’Orvietana che l’accoglie è una Orvietana in grande emergenza. Non ci volevano proprio i tanti problemi che in questi giorni stanno affliggendo la rosa locale: problemi per lo più derivanti da acciacchi vari che costringeranno però Riccardo Fatone a inventarsi un’altra Orvietana. La lista degli out, tra previsti e imprevisti, si allunga ogni settimana di più e l’emergenza ormai si fa seria: se l’assenza dell’attaccante Gianluca Polidori era infatti in qualche modo preventivata – il giocatore è ancora fermo per i postumi di uno stiramento – non lo era quella del giovanissimo Raffaele Cotigni (nella foto), in settimana vittima di un incidente in scooter che lo terrà fermo almeno per questa settimana. Settimana che ha visto Alex Mouah alle prese con un dolore ad un piede, condizione che lo ha tenuto lontano dagli allenamenti. Non si sa se contro il Cannara il francese sarà in campo, probabilmente sarà in panchina. Al posto di Polidori con tutta probabilità sarà utilizzato Moneti mentre a sostituire Cotigni sarà chiamato Bonaccorsi. Non solo brutte notizie dall’infermeria biancorossa: capitan Nuccioni infatti tornerà in campo e questa è davvero una notizia buona. Non pare star meglio il Cannara che si presenta all’appuntamento orvietano con due squalificati e un infortunato ma da capolista a 20 punti insieme al Bastia e in arrivo dallo 0-0 con la Subasio. Di contro l’Orvietana viaggia a 14 punti e fresca di pareggio 1-1 in casa dello Spoleto.

A dirigere l’incontro di Orvieto, nella 10a giornata di andata di Eccellenza umbra, la terma formata dall’arbitro Marco Maria Di Nosse di Nocera Inferiore coadiuvato dagli assistenti Francesco Abaterusso e Stefano Ciavi entrambi di Perugia. Le altre partite della giornata: Angelana-Castel del Piano, Bastia-Fontanelle Branca, Lama-V. Spoleto, Petrignano-Massa Martana, Pontevalleceppi-Narnese, S.Sisto-Trasimeno, Subasio-Ventinella.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *