Per il Centro Commerciale Naturale approvati i finanziamenti della Regione

Questo articolo è stato letto 360 volte

Con la pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Umbria, supplemento ordinario n°48 del 8/11/2017, è stata finalmente resa ufficiale la graduatoria relativa al Bando cui molti nostri associati hanno partecipato in data 3/10/2016, a favore imprese commerciali ed artigianali aderenti ai centri commerciali naturali innovativi e stabili dei centri storici.  E’ un traguardo importantissimo che vede 27 imprese del centro storico nella realizzazione di investimenti volti alla costituzione del centro commerciale naturale “Orvieto Centro” come anche in interventi all’interno delle proprie attività. L’importo complessivo di tutto l’investimento approvato è di € 288.371  dei quali saranno rimborsati (al termine della procedura) € 143.079 (in media il 50%); risultato importantissimo, questo, ottenuto grazie all’impegno degli aderenti ma soprattutto dei tecnici di Confcommercio Umbria che si sono prodigati nei meandri degli uffici regionali preposti, cercando il più possibile di smussare gli angoli delle problematiche emerse nel corso dei mesi, in particolare anche con il ritardo che si è manifestato nel perfezionamento della procedura. Per quanto riguarda lo sviluppo della parte “Comune” del progetto, per complessivi € 57.780, caratterizzato dalla creazione del portale Orvieto Centro e del sistema di fidelizzazione garantito dal segnale WiFi Orvieto Centro Free, siamo ad un ottimo punto, con 39 Access Point installati nel centro storico ed 1 nell’area camper di Piazza della Pace;  a poco meno di un anno dalla nascita di Orvieto Centro, il sistema ha registrato circa 8000 indirizzi mail validi cui inviare le promozioni turistiche e commerciali del centro storico, con copertura del segnale in molte zone importanti della Città, non ultimo il Palazzo dei Congressi ed a breve anche il Teatro Mancinelli. Inoltre, entro il mese di novembre, la copertura sarà garantita ulteriormente anche nei principali alberghi orvietani, sia del centro che dello scalo, in maniera di aumentare sensibilmente la capillarità del servizio.

I ritardi nella procedura di approvazione della graduatoria non ci consentiranno di completare la posa in opera dei monitor comunicativi nella Città che saranno, invece, installati nei primi mesi del 2018, non appena perfezionato l’iter burocratico con l’amministrazione comunale cui è stata inviata la necessaria richiesta già da tempo. Siamo orgogliosi di quanto ottenuto fino ad oggi, con sforzi economici degli aderenti alla piattaforma, che hanno creduto fin dall’inizio al progetto che, ricordiamo, fa parte di una strategia più ampia di marketing turistico e commerciale presentato alla città ad aprile 2016.

L’unico cruccio è quello rappresentato dal fatto che, a fronte dei nostri sforzi e delle nostre convinzioni, non abbiamo avuto ad oggi particolare riscontri da parte dell’amministrazione che minimamente ci ha manifestato alcuna attenzione nei confronti di quanto stiamo portando avanti che, ricordiamo, non è esclusivamente a vantaggio delle singole attività ma, anzi, certifica una vera innovazione per il centro storico dimostrandosi addirittura un fiore all’occhiello a vantaggio di tutti ed in particolare a servizio dell’utente esterno.

Invero, assistiamo sempre a dichiarazioni generalizzate ove si indica costantemente un presunto atteggiamento “passivo” da parte degli operatori economici del centro storico quale causa principale della perdurante crisi economica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *