Pronta la variante al PRG con la riqualificaizone a La Svolta. Non è che farà rima con cemento?

Questo articolo è stato letto 111 volte

Il 25 luglio alle 15 si riunisce la II commissione consiliare permanente con all’ordine del giorno vari argomenti interessanti, ma il primo punto è sicuramente il più importante: variante al PRG e “valorizzazione e riqualificazione dell’abitato de La Svolta”.  Ottimo, ad una prima lettura.  Rimane il timore , con il tam tam delle voci di corridoi, che riqualificazione e valorizzazione facciano rima forzata con cemento, molto cemento.  Staremo a vedere!  Di certo dobbiamo ricordare che sia l’allora candidato alle primarie Giuseppe Germani che l’altro, Andrea Taddei, dissero in vari interviste ed incontri pubblici “cemento zero”, proprio perché il timore di molti già allora era una nuova cementificazione intorno a La Svolta.  

___________________________________________________________________________________________________________________________________

Quasi tutta l’area è alluvionabile, e tutti ancora si ricordano le drammatiche immagini del 2012, ma ci sono stati i lavori di messa in sicurezza inaugurati in pompa magna con la presidente Marini.  Sempre sull’area passano le linee dell’alta tensione allora forse riqualificazione potrebbe anche significare che il Comune ha raggiunto un accordo con il gestore della rete elettrica nazionale per spostare o interrare tali linee.  La voce del popolo invece indica che riqualificare e valorizzare stai a significare la creazione di una nuova area commerciale, l’ennesima.  Ma come, ci sono difficoltà a riempire quelle esistenti?  Ricordiamo il Fanello, l’area ex-Molajoni, Il Borgo e la questione non risolta dello spazio ex-Coop.  Ci sarebbero aree commerciali libere anche a Sferracavallo, ancora allo Scalo ma sorvoliamo.  Riqualificare potrebbe anche significare un nuovo arredo urbano, rifacimento dell’ampio piazzale antistante lo stadio, rifacimento delle strade interne, potenziamento dei servizi di trasporto urbani, ad esempio. 

___________________________________________________________________________________________________________________________________

La variante al PRG è un atto importante perché andrà a sbloccare tanti piccoli lavori necessari per privati e aziende e che daranno ossigeno vitale al comparto edile in forte sofferenza. Ma nelle more della variante potrebbero esserci sorprese,  cercheremo di vigilare con attenzione affinché le promesse elettorali fatte in campagna elettorale e primarie vengano mantenute alla lettera perché da allora nulla è cambiato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *